Schroders, volano utili e patrimonio

A
A
A

Nel primo semestre si registea una crescita del 23% degli utili ante imposte e voci straordinarie, risultati pari a 361,5 milioni di sterline, rispetto ai 293,7 milioni del primo semestre 2016.

Chiara Merico di Chiara Merico27 luglio 2017 | 10:31

LA SEMESTRALE – Schroders Plc, uno dei principali gruppi finanziari globali con focalizzazione esclusiva sulla gestione di capitali, ha chiuso il primo semestre del 2017 riportando una crescita del 23% degli utili ante imposte e voci straordinarie, risultati pari a 361,5 milioni di sterline, rispetto ai 293,7 milioni del primo semestre 2016. In crescita anche il patrimonio gestito e amministrato, attestatosi nel periodo a 418,2 miliardi di sterline, rispetto ai 343,8 miliardi del primo semestre 2016. Per quanto riguarda le performance, al 30 giugno 2017 il 73% degli asset in gestione ha sovraperformato su un orizzonte temporale di tre anni, percentuale che sale all’84% sui cinque anni. Infine, il dividendo ad interim è cresciuto del 17% a 34 centesimi di sterlina per azione, rispetto ai 29 centesimi per azione del 2016.

BUONI RISULTATI – Peter Harrison, group chief executive di Schroders, ha commentato: “Abbiamo conseguito un’altra serie di buoni risultati, con gli utili ante imposte e voci straordinarie in crescita del 23% a 361,5 milioni di sterline. Il patrimonio in gestione e amministrazione ha raggiunto un nuovo massimo, a 418,2 miliardi di sterline. In tutte le regioni geografiche, il progresso è stato incoraggiante e stiamo espandendo le nostre competenze sui Private Asset. Abbiamo fiducia nella nostra abilità di continuare a individuare le aree di crescita futura e a investirvi. I mercati hanno continuato a essere positivi nel primo semestre del 2017, ma restiamo consapevoli che questi trend possono essere volatili e che i ritorni di mercato sono difficili da prevedere. Il nostro modello di business diversificato ha dimostrato di essere ben posizionato per adattarsi a un contesto in cambiamento e per continuare a creare valore per i clienti e gli azionisti nel lungo termine”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, i migliori del mese scorso

Schroders mette i mercati emergenti sotto i riflettori

Fondi, il grande ritorno di Trabattoni

Schroders prende Prideaux da BlackRock

Schroders: parola d’ordine sostenibilità

Schroders: ecco la “Goldilocks economy”, la ripresa c’è ma senza slancio

Campionato 2017, Schroders prepara il girone di ritorno

Tenani (Schroders): “Pir? Nessuna bolla, multipli interessanti”

Il fondo Schroder ISF Italian Equity diventa Pir compliant

Schroders punta sui paperoni americani

Schroders, il brand prende vita

BLUERATING in edicola: Il brand prende vita

Schroders prende Imhof da Ubs Wm

Schroders fa shopping nel private equity

Schroders prende Adveq

SdR 17, Tenani (Schroders): “In arrivo i nostri Pir”

Schroders: Uk, inflazione più alta delle attese, ma per ora la BoE resterà ferma

Schroders: Olanda al voto, cosa accadrà in Europa?

Blueindex: Raiffeisen continua a piacere agli analisti di Societe Generale

Schroders, crescono le masse e gli utili

Schroders rafforza il Multi asset con Paine

ConsulenTia 17/Barindelli (Schroders): “Le opportunità dei prodotti alternativi”

Marsi (Schroders Italy Sim): “Ecco dove puntare nei prossimi mesi”

Schroders: Brasile, la Banca centrale taglia i tassi più del previsto

Schroders rafforza il Wm con Murgiano

Consulenti, Schroders girerà l’Italia con il Campionato 2017

Schroders: i risparmiatori italiani amano le strategie Esg

Schroders: azionario Giappone, 2017 positivo ma resta l’incognita Trump

Lynch (Schroders): “Opportunità tra le small cap italiane”

Zangana (Schroders): “Il referendum italiano può turbare i mercati”

Schroders investe in Benchmark Capital

Schroders, aum a 375 miliardi di sterline nei primi nove mesi

Schroders: Eurozona, crescita e inflazione restano stabili

Ti può anche interessare

Diment (Aberdeen Am): “Rischi e opportunità del debito emergente”

Il responsabile per l’emerging market debt della casa di gestione britannica delinea gli scenari n ...

JP Morgan AM: cosa porterà il 2017 agli investitori

Gli investitori ricorderanno il 2016 come l’anno in cui sono cessati i timori di deflazione global ...

Capital Group: gli Usa sono sospinti da più fattori

Dalla fine della grande recessione, la ripresa statunitense è stata principalmente sostenuta dalla ...