Con la fine dell’anno sale l’attesa sul mercato monetario

A
A
A

Sale l’attesa sul mercato monetario per l’appuntamento con le scadenze di fine anno, momento tradizionalmente delicato al quale l’interbancario arriva con liquidità abbondante ma anche qualche tensione sui tassi, in particolare quelli con regolamento sul 2011.

Gianluca Baldini di Gianluca Baldini30 dicembre 2010 | 11:30

“L’overnight passa di mano sullo 0,30%, ma il tom/next per ora è ancora piuttosto alto, vediamo domani come evolve la situazione” spiega un tesoriere da una banca italiana.

Alle 12,00 l’overnight tratta a 0,34/48% su piattaforma Mid e a 0,32/47% su schermi Reuters, a fronte di un Eonia sceso al fixing di ieri pomeriggio a 0,43% da 0,447%, dopo tre sedute consecutive di rialzo.

Il cosidetto tom-next, ovvero il tasso che oggi ha valuta sulla prima seduta del 2011, il 3 gennaio, tratta, rispettivamente, a 1,10/2% e allo 0,7/1%.

“La liquidità c’è, le tensioni non sono in alcun modo legate a essa” nota il tesoriere.

“Il problema è che in questi giorni ci sono poche banche che danno fondi per evitare problemi di bilancio di cassa, ma è appunto una questione principalmente tecnica”.

Nel frattempo tornano a salire – in maniera piuttosto evidente – i depositi overnight remunerati allo 0,25% delle banche in Bce, avvicinatisi ieri sera ai 79 miliardi di euro dai 65,6 miliardi di martedì.

Comfermati invece su cifre tracurabili i prestiti marginali all’1,75% richiesti alla Bce, a soli 311 milioni di euro (erano 279 milioni nella seduta precedente).

“Sono numeri assolutamente coerenti con l’abbondanza di liquidità, peraltro anche aumentata nell’ultima settimana” sottolinea un operatore.

Sull’interbancario l’Euribor a tre mesi è stato fissato stamane ancora in lieve discesa all’1,01% dall’1,013%.

Sulla stessa scadenza il differenziale tra Euribor e futures Eonia (oggi allo 0,593% dallo 0,590%) stringe a 41,7 punti base dai 42,3 di ieri.

Sulla curva dei derivati Euribor il contratto a marzo tratta a 98,965 (+0,015), giugno a 98,875 (+0,030), settembre a 98,765 (+0,035).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Wm vede all’orizzonte una correzione per l’euro

Ambrosetti, a Cernobbio il Forum fa il tagliando all’economia

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

Successo di gruppo

Credit Suisse e Lbs scoprono chi ha reso di più come azioni e bond dal 1900 a oggi

Goldman Sachs AM, ecco i tre principali rischi sui mercati

Consultinvest: regola numero uno, guardare ai fondamentali

Schroders: la debolezza dei mercati dovuta al sentiment degli investitori

La volatilità: cos’è davvero e come funziona

Padoan e Lombardo al Salone del Risparmio: strada della ripresa ancora lunga

L’ondata di vendite? Colpa degli umori

Mercati, state sereni: ci penserà mamma Fed

Insider&mercati, l’outlook globale rimane positivo

Olli Rehn a BLUERATING: “ci aspettiamo che l’Italia continui così anche dopo le elezioni”

Investire sulle aziende che comunicano apertamente conviene

La Francia rischia di diventare il nuovo malato d’Europa

Decisioni d’investimento, assicurative e previdenziali

Democratici e Repubblicani divisi sul fiscal cliff

Stimoli monetari in grado di compensare i bassi utili

Il trading online, dallo Sputnik al World Wide Web (1930-1999)

Titolo da monitorare StMicroElectronics

Titolo da monitorare Fiat Industrial

Titolo da monitorare Banca Monte dei Paschi di Siena

Arriva Bluerating, la grande fuga da Banca Network

Titolo da monitorare Eni

Titolo da monitorare Snam

Titolo a monitorare Ubi Banca

Cipro è il quinto Paese a chiedere gli aiuti all’Europa

La Germania: l’altra faccia della locomotiva d’Europa

Lse: il direttore finanziario si dimette

Giappone rivede al rialzo le stime di crescita

Fitch: sforbiciata di tre gradini alla Spagna

Ti può anche interessare

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

NIENTE DA FARE PER FILLON E MELENCHON – Nessuna sorpresa dalle elezioni francesi, che come pre ...

Bond: tassi in lieve rialzo in Europa, ma calano gli spread contro Bund

SPREAD IN RESTRINGIMENTO – Spread in calo in tutta Europa, pur a fronte di un generalizzato ri ...

Spagna: Bankia e Banco Mare Nostrum presto sposi?

FROBD CERCA DI RECUPERARE FONDI – La Spagna prova a recuperare parte dei fondi bruciati nel sa ...