Neppure il collocamento del 5,7% di Enel frena Piazza Affari

A
A
A

Nonostante il collocamento di un 5,7% in mano al Tesoro, Enel chiude poco distante dai livelli di ieri sera e Piazza Affari chiude in rialzo di un altro punto percentuale

Luca Spoldi di Luca Spoldi26 febbraio 2015 | 17:05

PIAZZA AFFARI CORRE ANCORA – Milano si lascia alle spalle le incertezze grazie a buoni dati macro pubblicati in mattinata e chiude col Ftse Mib a +1,04% poco sotto i massimi intraday, mentre il Ftse Italia All-Share segna +1,13% e il Ftse Italia Star si accontenta di un modesto +0,15%.

AUTOGRILL VOLA, ENEL REGGE – Tra le blue chip italiane torna a correre Autogrill (+3,9%), davanti a Fiat Chrysler Automobiles, Telecom Italia e Mediolanum, tutti vicino ai 3 punti di guadagno a fine seduta. In calo di oltre due punti Yoox, complice qualche limatura del target price da parte dei broker. Enel non risente particolarmente della cessione del 5,7% (circa 540 milioni di azioni) da parte del Tesoro per 2,2 miliardi di euro e chiude poco sotto la pari (-0,44%) a 4,03 euro, rispetto alla soglia minima di 4 euro fissata dal Tesoro per la cessione di ieri.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

L’attesa per la Fed non frena Autogrill a Piazza Affari

Aspettando la Fed: Autogrill corre, in rosso Mps

Tokyo non preoccupa Milano, che continua a recuperare

Ti può anche interessare

Meridiana-Qatar Airways, Delrio spera nel closing

DELRIO INCROCIA LE DITA SU MERIDIANA-QATAR AIRWAYS – Il ministro dei Trasporti, Graziano Delri ...

Roubini sulle elezioni Usa: “Più equilibrio con la Clinton, brevi turbolenze con Trump”

Le opinioni sull’Election Day espresse dal noto economista in un convegno organizzato a Milano dal ...

FintechAge Awards, sfoglia la gallery fotografica

I FintechAge Awards hanno segnato la vigilia della 18esima edizione di ITForum. Rivivi la premiazion ...