Hnwi, ecco i paesi con più paperoni

A
A
A

La classifica del Capgemini World Wealth Report

di Redazione1 dicembre 2017 | 16:00

La popolazione di milionari nel mondo
continua a crescere, così come la ricchezza complessiva di questa particolare fascia di popolazione, una dinamica che lascia intravedere golose opportunità per il mondo del wealth management. Secondo l’edizione 2017 del Capgemini World Wealth Report, diffusa di recente, nel 2016 i così detti High Net Worth Individual, soggetti con almeno un milione di dollari di asset investibili, esclusi prima casa, beni di consumo e durevoli, sono saliti a quota 16,5 milioni di persone, nuovo massimo storico, mentre i loro patrimoni si sono attestati in totale a 63,5 trilioni di dollari. Da segnalare anche l’accelerazione del tasso di crescita dei Paperoni nel mondo, dal +4,9% del 2015 al +7,5% dello scorso anno, e anche della loro ricchezza, salita nel 2016 dell’8,2% contro il +4% di un anno prima. A fare da traino quest’anno, segnala ancora lo studio di Capgemini, che copre 71 Paesi nel mondo, sono stati soprattutto Nord America ed Europa, che hanno controbilanciato il leggero rallentamento dell’area Asia-Pacifico.

A livello di singoli Paesi, tra quelli che a fine 2016 contavano il maggior numero di residenti milionari si collocano diversi nomi europei: l’Italia compare all’ultimo posto della top ten con 252mila HNWI, il 10% in più rispetto al 2015, con una ricchezza combinata di 497 miliardi
di dollari. Bene anche Svizzera, Regno Unito
e Francia, che compaiono tra le prime dieci posizioni senza però riuscire a salire sul podio. Vediamo ora nel dettaglio i primi quattro della classifica.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn12Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Capgemini rafforza il proprio portafoglio Digital con l’acquisizione di Itelios

FinTech, le società tradizionali stanno investendo sulla customer experience

Le FinTech continuano a crescere, ma la fiducia in loro no

Ti può anche interessare

Citi sceglie un veterano per il private asiatico

Citibank ha scelto il capo delle sua attività di private banking in Asia. E’ Steven Lo, manag ...

My place is new bond

Quando si dice pensare in grande: è il caso del nuovo creative director di Zegna che ha voluto ...

Private equity, 963 miliardi da investire

A tanto ammontano (in dollari) le risorse che molti fondi hanno raccolto e che non hanno ancora impi ...