La svolta di Rbs

A
A
A
Private di Private30 aprile 2018 | 08:54

Il ramo private banking di RBS ha chiuso il primo trimestre 2018 con un utile operativo di 62 milioni di sterline, mettendo a segno un balzo  dell’88% rispetto ai 33 milioni di un anno fa. La gestione dei grandi patrimoni è una componente fondamentale per la banca che fa capo al governo britannico, che nel 2017 ha chiuso il suo primo esercizio con il segno positivo dopo dieci anni di perdite. E ora arriva l’accelerazione.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bnp Paribas  utile in calo ma in linea con le attese

Unipol: 9 mesi in rosso, ma meglio del previsto

Banco Desio, profitti in calo ma commissioni in crescita

Ti può anche interessare

Falcon Pb, un ticinese alla presidenza

Nominato Roberto Grassi, 54enne con una lunga esperienza nel mondo della finanza ...

Ubs punta sull’advisory board tutto al femminile

E’ tutto in rosa il comitato consultivo messo in piedi  da Ubs Wealth Management. Business ...

I big del private equity puntano agli npl di Intesa

Grandi nomi in corsa per gestire Rep, la partnership con Intesa Sanpaolo sulla gestione di crediti ...