Promotori Finanziari – Barbato lascia Banca Sara

A
A
A
di Marcella Persola 11 Marzo 2009 | 16:13
Dopo diverse fuori-uscite e qualche nuovo ingresso la rete guidata da Marco Riva si appresta a salutare anche Francesco Barbato, district manager di Milano e provincia.

Sempre più promotori finanziari sono decisi a intraprendere la strada della consulenza. Soprattutto presso SIM di collocamento e consulenza. Come nel caso di Francesco Barbato, district manager di Banca Sara di Milano e provincia, che il prossimo 31 marzo lascerà la rete guidata da Marco Riva.

«Avrò un ruolo molto diverso, in quanto mi occuperò principalmente di gestire i clienti e non dovrò più sottostare a strutture piramidali» afferma Barbato. Il district manager era entrato in Banca Sara nel 2002 e da due anni si era trasferito a Milano, dove continuerà a risiedere, dopo essere stato attivo nel Lazio, nella provincia di Latina, e aver lavorato per 10 anni in Sanpaolo Invest.

E in merito al futuro che si profila all’orizzonte di tanti promotori Barbato, che è anche consigliere del Comitato Regionale Anasf del Lazio sottolinea: «Ritengo che nel futuro ci sarà sempre più una divisione dei ruoli tra chi si occuperà della distribuzione e chi della consulenza. Per quanto riguarda questa seconda figura immagino che dovrà occuparsi non solo di tematiche di asset management, ma anche altre tematiche come l’immobiliare o il tax planning». Quello che attualmente  fanno i private banker, insomma. E anche chi si occuperà del collocamento dovrà essere remunerato in modo diverso. «Penso a un pagamento flat» continua Barbato, in questo modo anche quei prodotti che sono oggi non presenti nei portafogli dei clienti dei pf, come ad esempio i Btp, potrebbero essere presi in considerazione.

Inoltre secondo l’ex district manager di Banca Sara un salto da fare per la categoria è quella di approcciare anche nuovi terreni. «Mi farò promotore presso il Comitato regionale del Lazio di una proposta che è quella di avvicinar i promotori al golf, in modo da cercare nuovi clienti propri sui campi» conclude Barbato. Toccherà poi ad ANASF perorarne la causa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, una nuova convenzione targata Anasf

Anasf: largo ai consulenti, al centro il futuro della professione

Anasf, Mario Nava sarà ospite di ConsulenTia

NEWSLETTER
Iscriviti
X