Un problema tecnico manda in rosso BancoPosta

A
A
A
di Marcella Persola 25 Novembre 2009 | 15:15
Alcuni correntisti di Poste Italiane si sono visti addebitare un importo superiore a quello sostenuto. Un disguido tecnico che ha mandato in rosso molti correntisti. Tutta colpa di una virgola.

Poveri correntisti di BancoPosta. Un’anomalia tecnica sarebbe stata la causa di alcuni conti correnti in rosso. Infatti per chi avrebbe effettuato delle transazioni con postamat  si sarebbe trovato un addebito superiore rispetto a quello reale.

Il problema è imputabile, secondo quanto comunicato da Poste Italiane, a un disguido tecnico che ha fatto ‘saltare’ la virgola dei decimali, aumentando oltremisura gli importi addebitati. La causa è che molti titolari avrebbe visto precipitare il proprio conto in rosso, per spese non sostenute. Infatti esemplificando si può dire che nel caso una spesa pari a 220 euro è stato addebitato un prelievo di 22.000 euro.

Da Poste Italiane confermano che entro la giornata il problema tecnico sarà risolto e che ai clienti non saranno addebitati gli interessi passivi per il conto in rosso.

Non è proprio una bella figura per Poste Italiane, considerando anche che i clienti “spaventati” non sono riusciti a mettersi in contatto neppure con il call center per segnalare il problema. Insomma non è proprio un problema di poco conto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmi, confiscabile il conto su cui si ha delega

Conto corrente, tutte le voci di costo da tenere d’occhio

Conto corrente, le banche alzano sempre più i costi

NEWSLETTER
Iscriviti
X