Frode fiscale, chiesto il giudizio immediato per i pf Mediolanum

A
A
A
Avatar di Francesco D'Arco 5 Maggio 2010 | 14:45
La procura di Milano accelera i tempi sull’indagine che coinvolge circa 70 persone.

La procura di Milano ha chiesto il giudizio immediato per i circa 70 promotori finanziari e clienti di Mediolanum accusati di frode fiscale. Secondo quanto riportato dalle agenzie Ansa e Reuters il pm Roberto Pellicano ha avanzato l’istanza al gip Franco Cantù Rajnoldi.

L’indagine vede coinvolti anche Oscar Di Montigny, responsabile dell’area sviluppo rete della banca, e il commercialista Marco Baroni, accusato di riciclaggio per un giro di fatture false di circa 10 milioni di euro. Il presunto giro di fatture false riguarderebbe Svizzera, Londra e Vaduz nel Liechtenstein.

Banca Mediolanum, già quando era venuto alla luce il caso, aveva dichiarato la sua «assoluta estraneità» alla vicenda e aveva avviato accertamenti interni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X