Morgan Stanley abbatte la scure sui dipendenti della Grande Mela

A
A
A
di Redazione 29 Dicembre 2011 | 08:23
Il colosso bancario ridurrà la propria forza lavoro nelle quattro sedi di New York di 580 unità entro il primo trimestre del 2012

La scure di Morgan Stanley sui posti di lavoro si abbatte sulla Grande Mela. Secondo quanto emersao dai documenti presentati al Dipartimento del Lavoro e riportati dal New York Times, il colosso bancario ridurrà la propria forza lavoro nelle quattro sedi di New York di 580 unità entro il primo trimestre del 2012, su un totale di 1.600 tagli a livello globale già annunciati all’inizio del mese. Ma Morgan Stanley non è la sola ad avere messo in agenda significativi ridimensionamenti del personale: Citigroup ha annunciato che taglierà 4.500 posizioni (l’1,5% del totale globale), Bank of America nei prossimi anni prevede di lasciare a casa 30.000 persone e Goldman Sachs ha annunciato che ridurrà la propria forza lavoro di 230 unità entro marzo 2012. Secondo le autorità di New York, l’industria finanziaria taglierà complessivamente 10.000 posti entro la fine del 2012.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Classifiche Bluerating: Morgan Stanley IF in testa tra i fondi azionari globali (mercati emergenti e sviluppati) – large & mid cap

Banco Popolare, Morgan Stanley cambia il report delle polemiche

Rabitti (Morgan Stanley IM): “Global Brands, il fondo azionario anti-volatilità”

NEWSLETTER
Iscriviti
X