Manipolazione Libor, tegola da 450 milioni di dollari per Barclays

A
A
A
di Redazione 28 Giugno 2012 | 07:17
La banca britannica è la prima a chiudere la causa accordandosi con le autorità britanniche e Usa per il pagamento di…

Barclays pagherà una multa da 450 milioni di dollari per le manipolazioni del Libor, uno degli indici di riferimento del mercato interbancario. La banca britannica – la prima ad accordarsi con le autorità nell’ambito di un’inchiesta che coinvolge numerosi istituti di credito – è stata sanzionata dalla Financial Services Authority britannica e dalla Commodity Futures Trading Commission Usa  al pagamento di sanzioni pari rispettivamente a 59milioni di sterline e 360 milioni di dollari complessivi per chiudere la vertenza.

Il ceo di Barclays Bob Diamond e alcuni dei suoi più stretti collaboratori hanno annunciato che rinunceranno ai loro bonus per il 2012 e Diamond – che l’anno scorso ha guadagnato oltre 20 milioni di euro – ha ammesso che i comportamenti tenuti in passato dalla banca non sono stati all’altezza degli standard che l’istituto di credito si era dato. L’accordo annunciato oggi non avrà alcun impatto sull’indagine condotta dalle autorità europee per stabilire l’esistenza di un cartello di banche per influenzare anche l’andamento dell’Euribor, un tasso che, analogamente al Libor, viene utilizzato come banchmark per miliardi di euro di transazioni ogni anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X