Morgan Stanley, le voci straordinarie mandano i conti in rosso

A
A
A
di Redazione 18 Ottobre 2012 | 12:16
Il colosso bancario Usa ha registrato nel terzo trimestre 2012 una perdita netta per azione di 0,55 dollari, ma al netto delle voci non ricorrenti il risultato è di…

TRIMESTRE IN ROSSO – Trimestre in rosso per Morgan Stanley. Il colosso bancario Usa ha registrato nel terzo trimestre 2012 una perdita netta di 1,01 miliardi di dollari (la perdita per azione è stata pari a 0,55 dollari), contro l’utile di 2,2 miliardi nello stesso periodo dell’anno scorso.

SOPRA LE ATTESE DEGLI ANALISTI – Al netto di alcune voci non ricorrenti tuttavia, Morgan Stanley ha riportato un utile di 28 centesimi per azione, superiore ai 25 centesimi attesi dagli analisti. I ricavi sono scesi invece a 5,3 miliardi di dollari dai 9,81 miliardi del terzo trimestre del 2011, ma si attestano a 7,55 miliardi escludendo le poste straordinarie. Gli analisti stimavano 6,36 miliardi. A fine settembre il Tier 1 capital ratio era pari al 16,7%, rispetto al 17,1% di fine giugno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti