S&P taglia il rating di Banca Mps a “spazzatura”

A
A
A
di Redazione 6 Dicembre 2012 | 09:00
Il giudizio è passato a ‘BB+/B’ da ‘BBB-/A-3’ dal momento che “i trend in deterioramento della posizione finanziaria della banca rendono improbabile che l’istituto riesca a ritrovare redditività.

S&P DECLASSA MPS A JUNK – Standard & Poor’s ha tagliato a livello ‘junk’ il rating di Banca Mps a lungo e breve termine, mantenendo sotto osservazione il merito di credito con implicazioni negative. Nello specifico, spiega l’agenzia, il giudizio è passato a ‘BB+/B’ da ‘BBB-/A-3’ dal momento che “i trend in deterioramento della posizione finanziaria della Banca Mps rendono improbabile che l’istituto riesca a ritrovare redditività e migliorare la sua posizione patrimoniale e di funding in linea con le nostre precedenti previsioni”.

DIFFICOLTA’ NELL’IMPLEMENTARE IL PIANO INDUSTRIALE –
Standard & Poor’s ritiene inoltre che “il difficile contesto economico e operativo aumenterannno le difficoltà per la banca nell’implementare con successo il piano industriale e nel mitigare l’impatto negativo sul suo profilo finanziario per alcuni rischi derivanti da decisioni prese in passato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti