Mps, Incrocci: la nuova gestione punta molto sulla rete di promotori

A
A
A
di Redazione 4 Aprile 2013 | 07:00
Il responsabile nazionale dei pf di Rocca Salimbeni ha spiegato che la banca vede nella promozione finanziaria una punta di diamante.

NIENTE TAGLI PER LA RETE DEI PF – La nuova gestione di Banca Monte dei Paschi di Siena vede nella promozione finanziaria una punta di diamante. Parola di Mario Incrocci, responsabile nazionale dei promotori di Rocca Salimbeni, che in un’intervista al quotidiano Mf ha evidenziato come la rete non sia stata oggetto di tagli nel piano industriale 2012.

UN MANAGEMENT IN CUI CREDERE – “L’anno scorso abbiamo migliorato il conto economico di oltre il 500%”, ha detto Incrocci, e non c’è stato turnover né tra i promotori né tra i clienti. “Se i primi sono rimasti è perché le aspettative per il futuro sono solide. Ora la banca ha un nuovo management in cui crediamo, così come crediamo nelle persone e nel progetto che rilancia ulteriormente la rete di promozione nel quadro del progetto di rilancio della banca”.

IL MODELLO DISTRIBUTIVO – Quanto al modello distributivo della rete, Incrocci ha evidenziato come in Mps non esistano budget di prodotto: “I prodotti vengono pagati percentualmente tutti alla stessa maniera, il che permette ai promotori di svolgere un’attività scevra da interessi personali quando trattano con i clienti, favorendo una pianificazione corretta con i prodotti che abbiamo in portafoglio”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X