Promotori, tutti gli affari del manager di Mps Mario Incrocci

A
A
A
di Andrea Giacobino 3 Giugno 2013 | 08:30
Nelle ultime settimane il capo della rete di Rocca Salimbeni ha effettuato delle operazioni di acquisto e di vendita…

VOCAZIONE ENERGETICAMario Incrocci, brillante capo della rete dei promotori finanziari del Monte dei Paschi di Siena, ha scoperto una vocazione per i business energetici ed ecologici. Il manager, infatti, è socio da tempo con il 32,2% della TradeInv Gas & Energy, una società di distribuzione e trading di gas che nel 2012 ha visto il fatturato esplodere a oltre 133 milioni di euro rispetto ai 56,5 milioni del precedente esercizio, con un utile raddoppiato da 247.525 a 547.837 euro. Soci di Incrocci sono Luigi Borzacchiello, che ne è anche amministratore unico con il 42%, e Francesco Minervini, con il restante 32%.

ALTRE OPERAZIONI
– Nelle ultime settimane il capo della rete dei promotori finanziari di Mps ha però messo a segno altre tre operazioni sempre nel campo dell’energia, ma con vocazione più “green”: in particolare, ha ceduto il 24,5% di Enerfondo alla Pf Real Estate dei fratelli Dal Cin. In Enerfondo oggi Incrocci possiede il 25,5% assieme a Luca Zaccagnini, general manager area Nord della rete dei promotori Mps, con una quota analoga e che anche lui ha venduto ai Dal Cin il suo 24,5%. Enerfondo è una start-up che con un contratto di leasing sta costruendo due impianti di cogenerazione a biomasse liquide per la produzione di energia elettrica.

TRA ACQUISTI E VENDITE
– E proprio Enerfondo ha ceduto, sempre nelle scorse settimane, una quota del 2,5% nella Bioil allo stesso Incrocci, oltre al 22,5% nella Remna. Queste sono due società che hanno come attività la produzione, commercializzazione, trasformazione e trasporto di energia elettrica, nonché di fonti, materie e prodotti energetici di altra natura, rinnovabili e non rinnovabili, ivi inclusa la cogenerazione di energia. In questi due “shopping” Incrocci ha visto al suo fianco Zaccagnini, che ha rilevato, lui pure da Enerfondo, il 2,5% di Bioil e il 22,5% di Remna.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti