Banca Profilo, che balzo per l’utile 2015

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 10 Febbraio 2016 | 13:55
Il CET 1 Capital Ratio consolidato dell’istituto è pari al 27,1%, livello tra i più elevati in ambito nazionale. Crescono le commissioni ricorrenti di consulenza avanzata, si riducono quelle di collocamento e performance.

UTILE IN FORTE CRESCITA – Banca Profilo e le sue controllate, stando ai risultati consolidati preliminari, hanno chiuso il 2015 con un utile netto consolidato di 5,8 milioni di euro, in crescita di 2,3 milioni di euro (+66,4%) rispetto ai 3,5 milioni di euro del 31 dicembre 2014.

SALE LA RACCOLTA TOTALE – Al 31 dicembre 2015 la raccolta totale della clientela – inclusa la raccolta fiduciaria netta – di Banca Profilo e delle sue controllate si attesta a 5.353 milioni di euro, in crescita di 748 milioni di euro rispetto ai 4.605 del 31 dicembre 2014 (+16,2%). La raccolta indiretta sale di 643 milioni di euro (+21,9%), passando dai 2.939 milioni di euro del 31 dicembre 2014 ai 3.581 milioni di euro del 31 dicembre 2015. Al suo interno si incrementano tutte le componenti: il risparmio gestito (+6,3%), il risparmio amministrato (+33,1%) e la raccolta estera (+8,3%). La raccolta diretta scende di 31 milioni di euro (-4,2%) passando dai 728 milioni di euro del 31 dicembre 2014 ai 697 milioni di euro del 31 dicembre 2015. Il totale dei ricavi netti consolidati è pari a 60,0 milioni di euro, in aumento di 3,7 milioni di euro rispetto 31 dicembre del 2014 (+6,5%). Il margine di interesse, pari a 15,6 milioni di euro, registra un incremento di 2,2 milioni di euro (+16,5%), da ricondursi principalmente alla riduzione del costo della raccolta.

CET 1 CAPITAL RATIO AL 27,1% – Le commissioni nette, pari a 25,6 milioni di euro, risultano in crescita di 4,1 milioni di euro (+18,9%) rispetto ai 21,5 milioni di euro del 31 dicembre 2014. L’incremento è dovuto al contributo dell’attività di investment banking di Banca Profilo, attiva su diverse operazioni nell’esercizio. Sono cresciute nell’esercizio, rispetto ai dati del 31 dicembre 2014, le commissioni ricorrenti di consulenza avanzata, mentre si sono ridotte le commissioni più volatili di collocamento, raccolta ordini e performance. Il risultato netto dell’attività finanziaria e dei dividendi al 31 dicembre 2015 è pari a 18,2 milioni di euro, in riduzione di 3,6 milioni di euro rispetto allo stesso dato del 31 dicembre 2014 (-16,6%). La riduzione è da attribuirsi principalmente ai minori realizzi sul comparto obbligazionario del portafoglio di banking book di Banca Profilo dovuti ai diversi scenari di mercato dei due esercizi. Per quanto riguarda i fondi propri consolidati dell’istituto, che non includono l’utile dell’esercizio 2015, ammontano a 159,7 milioni di euro, con un CET 1 Capital Ratio consolidato pari al 27,1%, livello tra i più elevati in ambito nazionale. Banca Profilo conserva inoltre la propria operatività e presenza nella città di Brescia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Profilo, primo no di Sator a Banor Sim

Profilo, si scalda il dossier

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

NEWSLETTER
Iscriviti
X