Mediolanum, 120.000 persone hanno scelto Flowe

A
A
A
Avatar di Redazione 17 Novembre 2020 | 11:52

In anticipo di un mese sugli obiettivi ambiziosi posti a giugno 2020, Flowe, la nuova società benefit del Gruppo Bancario Mediolanum, annuncia il raggiungimento dei 120.000 utenti, anche grazie a un’incredibile crescita nel mese di novembre. A interessare e avvicinare i Flome – clienti, utenti, partecipanti dell’ecosistema Flowe – sono i caratteri di grande innovazione, sincera attenzione alla sostenibilità e concreta responsabilità ambientale e sociale che l’emergente istituto italiano di moneta elettronica promuove, anche in ottica formativa.

Under 30, italiani, sensibili alle tematiche green e innovation, gli utenti Flowe provengono da tutte le parti d’Italia, con un’età media di 31 anni (scesa a 28 anni nell’ultimo mese) e sono per il 39% donne (cresciute al 45% a novembre).

I Flome rappresentano una popolazione giovane, consapevole e ambiziosa, per la quale un conto corrente non offre solo servizi di digital bank – spiega Ivan Mazzoleni, CEO di Flowe – ma è un ecosistema capace di dare loro la possibilità di essere parte di una comunità responsabile, le cui scelte sostenibili possano avere concreti effetti sul futuro del Pianeta”. Grazie a loro, Flowe ha infatti piantato 19.000 alberi nella regione del Petèn, in Guatemala, equivalenti a circa 18 ettari di foresta, a compensazione di 10 milioni di kg di Co2 emessa.

Attenti alla propria formazione, i Flome sono individui curiosi, che non si accontentano e credono nel potere dell’informazione e dell’aggiornamento” aggiunge Mazzoleni. Da questa attenzione deriva infatti il successo dei corsi online (educational video) che Flowe mette a disposizione degli utenti della piattaforma: 12.765, ad oggi, le visualizzazioni sui corsi, focalizzati sui temi dell’educazione finanziaria, del Personal Branding, dell’Imprenditorialità e della Sostenibilità. A dar vita a questa formazione continua, sono decine di docenti e sharer delle proprie esperienze: 30 Good Luck Creator e 15 Practitioner ed esperti tematici, che attraverso pillole video spiegano agli utenti i concetti chiave del finance, i principi della sostenibilità, le logiche della comunicazione, condividendo esperienze e saperi. “Siamo molto orgogliosi dei risultati ottenuti e ancor più entusiasti di vedere quale futuro ci aspetta – conclude il CEO di Flowe.

Avere l’opportunità di crescere e continuare a sviluppare una comunità di giovani adulti consapevoli, di talento, attenti all’ecosistema, è quello che intendo parlando di Innovability – afferma Oscar di Montigny, presidente di Flowe – Non possiamo che riconoscere come tutto il sostegno e l’apprezzamento ricevuto facciano ben sperare in un futuro positivo, non solo per Flowe e per i nostri Flome, ma per l’intero Pianeta. È più di una missione, è la nostra vocazione. L’innovazione per la sostenibilità diventa così una realtà. Non un valore astratto ma concreto, reale: noi ne siamo la prova. È questo che avevamo immaginato ed è questo che ora stiamo realizzando”.

In pochi mesi di attività, Flowe conta già diverse iniziative dal considerevole impatto sociale e ambientale, come il progetto di raccolta della plastica realizzato il 27 settembre in collaborazione con Plastic Free, che ha visto il coinvolgimento di 5000 persone attive in 40 diverse località italiane. Impressionanti i risultati: 30.000 kg di plastica raccolta, 150 km di strade e coste battute.

O ancora Lunghezze d’Onda, la digital experience carbon negative (ossia non a impatto neutro bensì negativo, in termini di Co2) che, grazie alle oltre 70.000 visualizzazioni web raccolte in 24 ore, ha portato alla piantumazione di un totale di oltre 7.000 alberi (più di 7 ettari). Oltre 3.900 tonnellate di CO2 sono così state ricompensate, equivalenti a quelle emesse percorrendo più di 16,6 milioni di km in auto, o necessarie per lo spostamento di 1.900 persone in volo aereo A/R da Milano a New York.

Non solo, grazie alle collaborazioni con partner d’eccezione – 36 ad oggi, oltre a 16 in fase di definizione – Flowe annovera diversi successi:

  • la costruzione di un acquedotto per portare acqua potabile a 37 famiglie in Sri Lanka, garantendo 59.455.763 l d’acqua alla comunità locale di Norwood;
  • l’adozione di 3 balene con Tethys;
  • l’adozione di 6 tartarughe con Plastic Free;
  • il supporto a oltre 150 eventi di raccolta della plastica entro dicembre 2021, in partnership con Plastic Free;
  • la donazione a D-heart per l’acquisto di 12 kit con defibrillatori portatili che sono stati donati a medici di base per supportarli durante l’emergenza;
  • il progetto di sustainable fashion con Kids of Broken Future;
  • la compensazione aziendale e certificazione Carbon Neutral con il progetto Rimba Raya Biodiversity Reserve REDD+ (Indonesia di Natural Capital Partner), un progetto di protezione dell’ecosistema e della biodiversità di carattere sociale, che coinvolge e supporta le famiglie locali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, Instant Credit si arricchisce di una nuova funzione

Mediolanum, occhi puntati sui grandi banker

Banca Mediolanum, dove hanno investito i clienti nell’anno del Covid-19

Banca Mediolanum, Massimo Doris fa visita a Porro

Mediolanum, una rivoluzione sostenibile

Banca Mediolanum, l’utile frena, ma il gestito vola

Banca Mediolanum, assist da 10 milioni al Grifone

Banca Mediolanum, la raccolta risale la china

Superbonus, super opportunità per banche reti e consulenti

Banca Mediolanum-Intesa, c’è un affare in dirittura d’arrivo

Banca Mediolanum, una mano ai clienti col Superbonus

Ennio Doris, un botto da 500 milioni

Banca Mediolanum, super convention digitale

Banca Mediolanum, una consulenza da cinema

Banca Mediolanum, un ritratto a colori di Massimo Doris

Recovery Plan, la versione di Massimo Doris

Risparmio gestito, che forza Azimut e Mediolanum

Ennio Doris (Banca Mediolanum): “Fusione tra banche? Sì ma per gli altri”

Banca Mediolanum, dove ha investito la clientela

Banca Mediolanum, è il momento di Huawei

Banca Mediolanum, l’omaggio di Basiglio

Banca Mediolanum, un altro aiuto all’economia italiana

Banca Mediolanum, Doris farà rientrare i dipendenti in sede

Banca Mediolanum, la raccolta lievita con gestito e polizze

Banca Mediolanum, la raccolta mette la crisi all’angolo

Banca Mediolanum, a volte ritornano

Mediolanum potenzia la squadra dei gestori

Mediolanum, Ennio Doris svela i suoi segreti

Ennio Doris, “L’uomo che non smette di sognare”

Banca Mediolanum, la raccolta tira col gestito

Ennio Doris (Banca Mediolanum), perché la raccolta va alla grande

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Banca Mediolanum, la nuova anima digitale si chiama Flowe

NEWSLETTER
Iscriviti
X