CheBanca! e l’ipotesi di nozze Unicredit-Mediobanca

A
A
A
di Marcello Astorri 17 Marzo 2021 | 11:11
Un report di Deutsche Bank ha acceso i riflettori su un’operazione che per ora rimane solo una suggestione, ma di certo ha fatto molto parlare di sé tra gli analisti

Nel grande calderone del risiko bancario, c’è un’ipotesi che ha acceso molto le discussioni sui vari social nei giorni scorsi e si è perfino guadagnata la prima pagina sul Sole 24 Ore di martedì 16 marzo uscito in versione rinnovata: la possibile acquisizione di Mediobanca da parte della nuova Unicredit di Andrea Orcel.

La genesi di tutto è un report uscito lo scorso weekend di Deutsche Bank, il quale definiva un’eventuale operazione in questo senso come sostenibile a livello finanziario. Secondo gli analisti tedeschi, un’aggregazione potrerebbe ad una creazione di valore superiore ai 3 miliardi di euro.

Del resto l’arrivo di Orcel, definito come un asso dell’M&A, ha acceso negli analisti le attese per un’importante acquisizione, in un contesto dove la seconda banca italiana deve recuperare terreno rispetto a Intesa Sanpaolo e viene di volta in volta accostata a vari dossier: da Mps a Carige, passando per Bpm e ora, appunto, a Mediobanca.

Un avvicinamento a Piazzetta Cuccia porterebbe peraltro in dote CheBanca!, la banca-rete guidata da Gian-Luca Sichel, con quest’ultima che andrebbe così a prendere il posto nel gruppo Unicredit che fu di Fineco.

Mediobanca, contattata da Bluerating.com, ha preferito non commentare una notizia che per ora pare da relegare alle pure suggestioni di mercato. Unicredit e Mediobanca hanno iniziato la seduta del 17 marzo entrambe in territorio positivo, intorno al +1 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Procapite, Banca Generali è la regina d’aprile

CheBanca!, due strategie per la crescita

Mediobanca, trimestre in forma e wealth management in ascesa

NEWSLETTER
Iscriviti
X