Mainò (Consultique): “A dicembre lanceremo una nuova piattaforma software”

A
A
A
di Andrea Telara 11 Novembre 2016 | 10:04
Verso la Mifid 2. Parte una rubrica di Bluerating.com dedicata alla direttiva europea sui servizi finanziari.Il co-fondatore di Consultique parla dei nuovi strumenti informatici a disposizione dei cf autonomi.

VERSO LA MIFID 2 – Parte oggi una nuova rubrica di Bluerating.com sui cambiamenti portati in dote dall’arrivo della Mifid 2, la seconda versione della direttiva europea sui servizi finanziari che . Si tratta di un tema importante per i financial advisor italiani, sia per quelli abilitati all’offerta fuori sede (ex-promotori finanziari), sia squelli classificati come auotonomi (o indipendenti). Per la prima prima puntata della rassegna sulla Mifid 2, Bluerating.com ha raccolto il parere di Luca Mainò (nella foto), co-fondatore nel 2001 della società di consulenza finanziaria Consultique e membro del Consiglio Direttivo di Nafop, l’associazione che da 15 anni riunisce i consulenti indipendenti e le società di finanlcial advisory che operano con la modalità del fee-only, cioè sono remunerale esclusivamente con le parcelle pagate dai clienti. Mainò parla della nuova versione piattaforma software che Consultique lancerà a dicembre e che è dedicata al mondo dei consulenti indipendenti.

PRESCRIZIONI OBBLIGATORIE – I consulenti indipendenti e le società del network Consultique seguono già da anni le linee guida dell’associazione Nafop in merito alle best practices di mercato e alle richieste della normativa”, dice Mainò. In particolare, per il co-fondatore di Consultique esiste già il regolamento Consob n. 17130 che contiene tutti gli adempimenti per i consulenti indipendenti (persone fisiche e giuridiche). “Abbiamo già degli strumenti tecnologici all’interno della nostra piattaforma informatica che consentono di essere compliant (cioè conformi) a questo regolamento”; aggiunge Mainò. “Con l’arrivo dell Mifid, la cui entrata in vigore è prevista per il gennaio 2018, diventeranno obbligatorie per tutti gli iscritti una serie di prescrizioni per tutelare meglio i clienti”, aggiunge ancora Mainò, “dalla sua profilatura alla tracciabilità delle “raccomandazioni fornitegli dal suio financial advisor, che dovranno essere archiviate in maniera inviolabile ed essere comunicate alle autorità di vigilanza all’occorrenza e su richiesta”.

NUOVO SOFTWARE – A dicembre verrà rilasciata ai partner del network Consultique una nuova piattaforma software: IFAnet Smart Platform 4.0, creata in collaborazione con scietà informatiche come Epheso e Analysis. “Circa trecento, tra consulenti indipendenti e società, utilizzano da 15 anni la piattaforma web di Cnsultique”, dice Mainò, “che si chiama IFAnet e sta per diventare la nuova Smart Platform 4.0 per la consulenza a privati, famiglie e aziende”. Con l’assistenza del nostro ufficio studi di Consultique,i financial advisor avràanno la possibilità di effettuare l’analisi dello stato patrimoniale, del conto economico e del cash-flow del nucleo familiare dei loro clienti e potranno erogare il servizio di pianificazione previdenziale e assicurativa indipendente, insieme al perfezionamento di tutto il processo di financial planning. I professionisti e le società fee only del network di Consultique avranno anche a disposizione la ricerca indipendente e la possibilità di interagire con i senior/junior analyst operativi in ogni sede. Il costo di una dotazione informatica di questo tipo, varia solitamente dai 2.500 ai 7mila euro all’anno, a seconda del numero e dell’ampiezza dei servizi che il consulente vuole utilizzare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

A ITForum consulenza finanziaria indipendente e trading sotto i riflettori

Speciale ITForum: il focus sulla consulenza finanziaria indipendente

Rendiconti Mifid 2, ecco chi è Speedy Gonzales

NEWSLETTER
Iscriviti
X