Le grandi manovre su Generali

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 24 Gennaio 2017 | 09:08
La compagnia del Leone di Trieste compra il 3% di Intesa Sanpaolo e blocca un eventuale scalata, grazie alla regola delle partecipazioni incrociate. E il mercato rumoreggia ancora

CONTROMOSSA- Per fermare una scalata, Generali ieri ha fatto la sua contromossa. La compagnia del Leone di Trieste ha comprato il 3% di Intesa Sanpaolo, per sfruttare a proprio favore le regole sulle partecipazioni incrociate. Con questa operazione, infatti, sono stati sterilizzati i diritti di voto della stessa Intesa Sanpaolo dentro il capitale di Generali, qualora la quota del gruppo bancario dentro la compagnia triestina (oggi attorno al 3%) dovesse salire ancora. La contromossa del Leone di Trieste è scattata dopo che ieri alcune indiscrezioni di stampa (leggi qui la notizia) hanno ventilato l’ipotesi di una battaglia per il controllo di Generali tra Intesa Sanpaolo alleata con Allianz e i francesi di Axa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Procapite, i campioni di marzo

Reti, Fineco sale in cattedra con gli afflussi

Consulenti, la Super League delle reti è già realtà

NEWSLETTER
Iscriviti
X