Vontobel: una nuova primavera per il Sol Levante

A
A
A

Il programma di riforme strutturali fortemente voluto dal primo ministro Shinzo Abe dopo la rielezione dello scorso ottobre ha rilanciato l’economia giapponese.

Chiara Merico di Chiara Merico6 febbraio 2018 | 11:08

ANNO AL TOP – Il 2018 promette di essere uno dei migliori anni della storia economica recente del Giappone. E’ questo il tema al centro dell’Idea di investimento settimanale di Vontobel. Il programma di riforme strutturali fortemente voluto dal primo ministro Shinzo Abe dopo la rielezione dello scorso ottobre ha rilanciato l’economia del Sol Levante, contribuendo ad incrementare la produttività in diversi settori dell’economia e stimolando l’innovazione in aree strategiche come l’intelligenza artificiale, l’automazione industriale e la ricerca medica. I c.d. “indicatori guida” dell’economia hanno confermato questa tendenza virtuosa. Ad esempio, a gennaio l’indice manifatturiero PMI del Giappone stilato da Nikkei Markit è salito a 54,8 punti*, rispetto ai precedenti 54 punti* del mese precedente. Secondo Joe Hayes, economista presso l’istituto IHS Markit, le nuove opportunità di business “sono salite al tasso più alto in quattro anni, sostenendo l’aumento più veloce della produzione dal febbraio del 2014”. Ma c’è anche dell’altro. Il combinato disposto fra congiuntura internazionale e le politiche monetarie perseguite dalla Bank of Japan ha contribuito a far ripartire la dinamica dei prezzi. “In un contesto di aumento dei prezzi delle commodities a livello globale, i costi input sono aumentati in modo notevole e di conseguenza le aziende manifatturiere hanno incrementano i prezzi al livello più alto dall’ottobre del 2008”, ha confermato IHS Markit. L’insieme di tutti gli elementi ora analizzati ha avuto riflessi positivi sul mercato azionario. II Nikkei 225 infatti, la scorsa settimana ha toccato un massimo relativo molto importante a 24.129 punti. Dopo gli eccezionali risultati del 2017, il Nikkei 225 resta conveniente. Il rapporto P/BV è vicino ai livelli raggiunti dopo la Crisi finanziaria globale e il P/E risulta a sconto rispetto agli altri principali mercati.

*Fonte dati:
Bloomberg Finance L.P.

 

ANALISI TECNICA – Il Nikkei 225 ha avviato un robusto trend rialzista a giugno del 2016, invertendo direzione dopo che l’indice aveva raggiunto il minimo a 14.864 punti il 24 giugno 2016. Importante è stata la rottura a settembre del 2017 della trend line ribassista di lungo periodo, descritta dai massimi dell’11 agosto e più volte testata a giugno e luglio 2017. Infatti il Nikkei ha accelerato lungo la trend line ascendente di medio periodo costruita sui minimi del 8 settembre e del 29 dicembre. Movimento che ha portato l’indice giapponese a rompere la resistenza statica dei 23.000 punti e raggiungere i 24.129 punti (massimo dal 1991). Da qui i corsi hanno avviato una correzione che ha portato alla rottura del supporto importante dei 23.000 punti. Breakout avvenuto pure con volumi buoni e RSI sceso sotto il livello intermedio del 50. A questo punto una prosecuzione al ribasso porterebbe probabilmente il Nikkei sul supporto molto importante dei 22.261 punti (ritracciamento di Fibonacci del 38,2%). Per un recupero di forza invece sarà necessario il ritorno sopra 23.000 punti.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Vontobel lancia un certificato sulla terapia genica

Vontobel campione di sostenibilità

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Vontobel quota i primi Leva Fissa Certificate su azioni americane

Vontobel: Brent, l’Opec decide per un incremento della produzione

Vontobel: S&P 500, Wall Street supera l’esame Fed e guarda verso nuovi orizzonti

Vontobel porta la blockchain a Rimini

Investimenti: il 2022 “ambizioso” di Fca

Vontobel: Telecom in affanno, si smorza appeal speculativo

Vontobel: UniCredit sovraperforma il mercato grazie ai conti del trimestre

La Blockchain oltre il Bitcoin: come investire nella tecnologia del futuro

Vontobel: Generali, i risultati del primo trimestre non scaldano il titolo

Vontobel: Ftse Mib più sereno alla vigilia delle trimestrali

Vontobel: Fca, inarrestabile in Borsa, sovraperforma mercato e peer

Quattro nuovi certificati per Vontobel

Vontobel, la tendenza tecnologica della sicurezza digitale

Vontobel: Eni sovraperforma in un contesto favorevole

Vontobel: il caso Facebook accende la volatilità del Nasdaq 100

Vontobel: Generali pigliatutto

Vontobel: analisti positivi sul Brent, ma non mancano le perplessità

Vontobel: Ftse Mib, il conto alla rovescia per le elezioni non spaventa i mercati

Vontobel: Enel tenta il riscatto in Borsa dopo un inizio d’anno debole

Vontobel: a Wall Street si è interrotto l’idillio delle Borse

Vontobel, doppietta di certificati su lusso e AI

Vontobel quota due nuovi Tracker Certificate sul Sedex

Benkendorf (gruppo Vontobel): “Gli effetti sui mercati della riforma fiscale di Trump”

Mercati emergenti, Vontobel lancia un fondo sui corporate bond

Vontobel amplia la gamma di Covered Warrant quotati

Nuova immagine di marchio per Vontobel

Ungari (Vontobel): “ La nostra ricetta multi-asset”

Vontobel lancia un fondo sugli Abs

BLUERATING IN EDICOLA: La ricetta multi asset

Vontobel, nuovi target e acquisizioni in vista

Ti può anche interessare

Spdr Etfs: opportunità dalle obbligazioni convertibili

Sembra che le banche centrali siano pronte a implementare una graduale normalizzazione dei tassi d ...

Da Leonteq arriva un certificato autocall con 10% di cedola annua

IL PRODOTTO – È il Certificato Express su Generali, Enel, Eni, Telecom Italia di Leonteq Secu ...

Banca Imi emette 8 nuovi Cash Collect

I certificati offrono all’investitore la possibilità di ottenere dei rendimenti in situazioni di ...