Etf: dopo due giorni positivi si sgonfia il mercato

A
A
A
di Andrea Zona 19 Giugno 2008 | 13:17
Dopo due giornate abbastanza positive i mercati ritorno a scendere. Anche per gli Etf le performance sono negative, ad esclusione di quelli che vanno contro il trend di mercato, come gli Etf Short settoriali e gli obbligazionari. Solo le commodities sembrano resistere. La seduta del 18 giugno si è chiusa positivamente solo per gli Etf che shortano gli indici di mercato.

Il migliore Etf è stato il DB X-T. DJ Stoxx 600 Banks Short (+3,4%). L’Etf della casa tedesca Deutsche Bank ha una commissione di gestione annua dello 0,50% e shorta titoli azionari europei del settore bancario. Buone performance per tutti gli altri Etf che scortano gli indici con il DB X-T. DJ Stoxx 600 Oil & Gas Short (+2,17%), con il DB X-T. S&P 500 Short (+1,96%) e con il DB X-T. DJ Euro Stoxx 50 Short Index (+1,87%).

Buone performance anche per gli obbligazionari con l’iShares Euro Government Bond 15-30Y (+0,58%), con l’iShares Euro Government Bond 1-3Y (+0,52%), e con il J.P. Morgan Etf GBI EMU 1-3Y (+0,47%).

Giornata in rosso per tutti gli altri Etf. Il peggiore di giornata è stato il DB X-T. DJ Stoxx 600 Food and Beverage (-7,87%), seguito dall’iShares DJ STOXX 600 Ind. Goods&Services Swap (-4,34%) e dal Lyxor DJ STOXX 600 Bank(-3,34%).

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC) rialzi per gli Etfs (Etf Securities) che investono in bestiame e metalli preziosi.

La performance migliore è stata realizzata ancora dall’Etfs Livestock Dj-Aigci (+2,85%). Bene anche l’Etfs Lean Hogs (+1,86%) e l’Etfs Live Cattle (+0,78%).

Rialzi anche per i metalli preziosi con l’Etfs Ph. PM Basket (+2,84%), per l’Etfs Ph. Platinum (+1,85%) e per l’Etfs Silver (+0,86%). Per quanto riguarda Il platino ha chiuso in rialzo ieri, spinto dal nuovo timore riguardo la situazione delle scorte. In questi giorni, infatti, il governo ha ufficialmente allertato il paese che per il 2010, il Sud Africa rischia di dover fronteggiare una gravissima crisi energetica.

Male gli Etfs che investono in petroliferi. La performance peggiore è stata realizzata dall’Etfs Nickel (-1,6%). Tra I petroliferi male l’ Etfs Crude Oil (-1,22%), seguito dall’Etfs Brent Oil 1M (-1%) e dall’Etfs Energy Dj-Aigci (-0,54%). Il petrolio si è ripreso da un piccolo “sbandamento”, dopo che al meeting a Jeddah, la Casa Bianca ha stroncato le speranze di un possibile incremento delle scorte da parte dell´Arabia Saudita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank, dopo l’utile la divisione commerciale cambia volto

Deutsche Bank: l’utile netto in crescita a doppia cifra

Investimenti, Italia: la view di Deutsche Bank

NEWSLETTER
Iscriviti
X