Certificati: da UniCredit 15 Express Step-Down e 12 Fixed Cash Collect Worst Of Autocallable

A
A
A
di Redazione 30 Agosto 2022 | 10:01

Da oggi sono in negoziazione sul mercato la prima serie di 15 Express Step-Down Certificate, e contestualmente, la prima serie di 12 Fixed Cash Collect Worst Of Autocallable emessi da UniCredit. Entrambi i payoff sono una novità all’interno della gamma di UniCredit, e si propongono di andare a completare quella che è una delle offerte di prodotti di investimento più ampie sul mercato italiano, andando a contare oltre ai 1100 prodotti di Investimento anche 3800 prodotti a leva. Come nelle precedenti emissioni, anche in questi nuovi prodotti si trovano Certificate che permettono di prendere posizione su sottostanti sia italiani che stranieri, consentendo agli investitori di selezionare il prodotto più adatto al proprio livello di rischio e rendimento atteso.

Gli Express Step-Down Certificate permettono di prendere posizione su singole azioni, sia europee che americane, hanno una scadenza a poco più di tre anni (novembre 2025) e prevedono date di osservazione trimestrali: se nelle date di osservazione il valore del sottostante sarà superiore al valore di rimborso il Certificate scadrà anticipatamente pagando un importo aggiuntivo, che è pari a tutti i premi trimestrali accumulati.

Prendiamo come esempio il Certificate DE000HB9LLY4 su Stellantis, che prevede una barriera a scadenza del 60% ed un premio trimestrale del 3.70%. Nel caso in cui il Certificate non sia già scaduto anticipatamente, alla data di osservazione di Novembre 2023, se Stellantis si trovasse ad un valore pari o superiore al 90% del Valore Iniziale, il Certificate rimborserà anticipatamente pagando 100 euro oltre a 14.80 euro di premio – corrispondenti a quanto maturato in quattro trimestri. I prodotti sono quindi indicati per quegli investitori che non cercano un flusso di premi periodico ma che vogliono puntare sulla crescita e/o sulla lateralità di un titolo per ottenere un rendimento interessante al momento della scadenza anticipata.

A scadenza sono previsti invece tre casi: nel caso in cui il sottostante dovesse trovarsi ad un livello pari o superiore al valore iniziale il Certificate rimborserà 100 euro oltre a tutti i premi trimestrali maturati, nel caso in cui dovesse trovarsi tra il valore di Barriera ed il Valore Iniziale il Certificate rimborserà 100 euro mentre, nel caso in cui dovesse avere un valore inferiore al livello della Barriera, il Certificate rimborsa un importo proporzionale all’andamento dell’azione (<60 € nel caso della Barriera posta al 60% e <70 euro nel caso della Barriera posta al 70%).

Diversi sono i Fixed Cash Collect Worst-of Autocallable, che rappresentano un’evoluzione rispetto ad uno dei payoff più utilizzati dagli investitori negli ultimi anni, i Fixed Cash Collect. I 12 prodotti emessi prevedono una scadenza a tre anni (agosto 2025), premi incondizionati mensili e possibilità di scadenza anticipata a partire dal settimo mese (marzo 2023), nel caso in cui il valore dell’azione sottostante con la performance peggiore all’interno del paniere (caratteristica Worst-Of) abbia nelle date di osservazione mensili un valore superiore al livello di Rimborso Anticipato, pari al 95% del Valore Iniziale.

I panieri sono stati pensati per offrire agli investitori diverse possibilità di investimento: si trovano infatti panieri facenti parte del settore tech, come il DE000HB9L0K4 su Microsoft, Apple, Google e Facebook, che presenta una barriera al 60% e premi incondizionati mensili pari a 0.65 euro (7.8 euro per anno) e panieri italiani come il DE000HB9L0E7 su Banco BPM, Stellantis e STM, che a fronte di una barriera posta al 60%, paga premi fissi incondizionati pari a 0.95 euro (11.4 euro per anno).

Qualora il certificate non sia stato rimborsato anticipatamente, al momento della scadenza – ovvero ad agosto 2025 – sono possibili due scenari: a) se l’azione sottostante con la performance peggiore all’interno del paniere ha un valore pari o superiore al valore della Barriera, il Certificate rimborsa 100 euro oltre al premio; b) se l’azione sottostante con la performance peggiore all’interno del paniere ha un valore inferiore al livello della Barriera, il Certificate rimborsa un importo proporzionale all’andamento dell’azione sottostante con la performance, oltre al premio incondizionato.

I prodotti sono negoziabili sul mercato EuroTLX e SeDeX dalle ore 09.05 alle ore 17.30 nei giorni di Borsa aperta, la liquidità è garantita in acquisto e vendita da UniCredit Bank. Inoltre, i redditi da Certificate sono considerati redditi diversi (aliquota fiscale 26%), e possono quindi compensare minusvalenze pregresse in portafoglio. È possibile prendere visione del Prospetto di Base e dei relativi supplementi, delle condizioni definitive e dei KID, nonché delle informazioni sui prodotti aggiornate in tempo reale sul sito www.investimenti.unicredit.it.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti