Xi Jinping e gli obiettivi della Cina: la view di KraneShares

A
A
A
di Redazione 10 Novembre 2022 | 12:07

In Cina, Xi Jinping è stato confermato alla guida del Paese. Tanti gli obiettivi di sviluppo per i prossimi anni. In quest’ottica, ecco la view a cura di Paolo Iurcotta, Head of Italy di KraneShares.

Si è concluso il 20° Congresso del Partito, che ha confermato Xi Jinping alla guida del paese e ha nominato i 25 membri del Politburo e tra questi i 7 che compongono il Comitato Permanente, l’organo più importante della Cina. Crediamo che questo sia stato un momento importante: mettersi alle spalle questo evento permetterà al Politburo di concentrarsi maggiormente sulle manovre necessarie a rivitalizzare la crescita, ed in particolare la domanda interna. 

Nel discorso di apertura dei lavori di Xi Jinping sono già emersi gli obiettivi di sviluppo per gli anni a venire: da qui al 2035 portare la Cina dall’essere la più grossa economia tra i paesi emergenti a diventare un paese sviluppato dal reddito pro-capite medio-alto; poi dal 2035 al 2050 trasformarla in un paese leader a livello globale per economia, scienza, cultura e tecnologia. Ha anche detto che i prossimi 5 anni saranno fondamentali per questi obiettivi; dunque, ci aspettiamo l’implementazione di manovre a sostegno della crescita, in particolare della domanda interna e dei settori identificati come cruciali: la tecnologia, la rivoluzione energetica, le infrastrutture green e l’healthcare.

Riteniamo che alcuni temi che hanno pesato soprattutto sull’interesse degli investitori occidentali, ovvero il rischio di delisting degli ADR Cinesi quotati a New York e il tema della stretta regolamentare siano avviati verso una risoluzione, come evidenziato da diversi segnali arrivati dagli stessi regulators.

Ci sembra che il mercato stia attualmente scontando in modo negativo molti dei rischi potenziali, con delle valutazioni decisamente compresse che a nostro parere determinano un interessante combinazione di rischio/rendimento.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti