India Giappone e Russia: Etf a gonfie vele

A
A
A
di Salvatore Parmentola 1 Settembre 2008 | 12:30
L’uscita delle stime dei dati sulla crescita mondiale spingono in maniera consistente l’India. La Russia beneficia delle dichiarazioni in cui si rassicura la platea internazionale sulla stabilità delle forniture di gas e petrolio, nonostante le tensioni internazionali. Buone notizie anche dal Giappone, dove il governo stanzia 18 miliardi di dollari per contrastare la stagnazione economica e l’inflazione.

Giornata di transizione per gli Etc che non hanno offerto particolari spunti di riflessione. La sensazione in questo momento è che si aspetti l’entità dei danni che verranno provocati dall’uragano Gustav il quale  dovrebbe toccare il suolo statunitense alle 21 di oggi, ore italiane, e che ha provocato già la chiusura della gran parte dei pozzi petroliferi della zona.

Per quanto riguarda invece gli Etf sugli indici particolarmente frizzanti sono stati il [s]Lyxor[/s] ETF Russia (DJ Rusindex Titans 10) +4.93%, iShares MSCI Japan +3.64%, DB X-T. S&P CNX Nifty+3.25%.

In Russia sembra proprio che l’indice si sia risvegliato dopo un lungo letargo. Si pensi che soltanto tre mesi fa le quotazione toccavano quotazioni del 30% superiori rispetto a oggi. Le incognite legate alla situazione internazionale non sembrano impaurire particolarmente gli investitori. Il ministro dell’economia, pur ribadendo la durezza della posizione, ha con uguale forza affermato che le forniture di energie non saranno in nessuna maniera intaccate dalla crisi in corso.

Per quanto riguarda il Giappone, le notizie positive vengono da una inaspettata iniezione di liquidità pari a 18 miliardi di dollari derivanti da una manovra di governo per fronteggiare i problemi legati all’economia ristagnante e all’inflazione che è schizzata ai massimi livelli da 11 anni a questa parte.

Anche l’India risente degli effetti negativi dell’inflazione alta che ha eroso parte della crescita; tuttavia secondo un studio sulle stime di crescita del PIL mondiale insieme alla Cina quella indiana sarà l’unica economia che anche nel 2008 riuscirà a confermare il trend positivo di questi anni.

Un ultimo accenno va fatto per il Lyxor ETF Leveraged DJ Euro Stoxx 50 +3.22%. La particolarità di questo etf è la possibilità di andare in leva fino a 2 volte il valore del patrimonio, in questa maniera, teoricamente, potrebbe replicare perfettamente l’indice nei momenti bear, mentre potrebbe raddoppiare i guadagni nei momenti bull.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X