Nateri (Aberdeen AM): meglio i titoli quotati a Hong Kong

A
A
A
di Redazione 16 Ottobre 2014 | 11:27
Laura Nateri, country head per l’Italia, commenta la visita del premier cinese in Italia e spiega perché l’asset manager preferisce titoli quotati a Hong Kong.

UNA VISITA “TEMPESTIVA” – “La visita del premier Li in Italia è tempestiva, data la fragile condizione dell’economia dell’eurozona”. A dirlo è Laura Nateri, country head per l’Italia di Aberdeen AM. “La Cina”, segnala, “è la seconda economia mondiale e sarà uno dei motori della crescita globale negli anni a venire. Lo scopo dei policymaker cinesi di riequilibrare l’economia attualmente focalizzata sulle esportazioni verso un maggiore consumo domestico rappresenta un’enorme opportunità per le aziende italiane. Ai consumatori cinesi piacciono molti marchi occidentali, compresi quelli italiani di abbigliamento, motocicli e macchine di lusso”.

MEGLIO HONG KONG – “La Cina offre anche agli investitori italiani l’opportunità di cogliere i benefici di una delle economie a più rapido ritmo di crescita nel mondo. Tuttavia, non riteniamo sia semplice individuare delle occasioni di investimento in aziende cinesi e trarre quindi profitto dalla generalizzata e rilevante crescita del Paese. In generale”, conclude Nateri, “in Aberdeen preferiamo titoli quotati a Hong Kong che hanno interessi economici sostanziali nella Cina continentale, dato che queste aziende tendono a essere imprese di qualità superiore con una gestione prudente, buona governance aziendale e track record molto lunghi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Aberdeen sempre in vetta all’azionario globale

Fondi, Aberdeen Standard Investments diventa Abrdn

Fondi, da Aberdeen Standard Investments tre nuovi comparti per la transizione energetica

NEWSLETTER
Iscriviti
X