Bluerating Funds Forum, Verdecanna (Ssga) risponde al pubblico sull’andamento del dollaro

A
A
A
di Redazione 20 Febbraio 2015 | 09:22
Danilo Verdecanna, managing director di State Street Global Advisors per l’Italia, risponde a una delle domande poste dal pubblico nel corso del Bluerating Funds Forum tenutosi a Milano lo scorso mercoledì 11 febbraio all’hotel Principe di Savoia di Milano.

DOMANDA In passato la forza del dollaro ha sempre influenzato negativamente i mercati emergenti. Viste le aspettative (dollaro forte + rialzo tassi) potremmo assistere ad una situazione difficile o molto difficile per questi mercati con importanti flussi in uscita?

RISPOSTA – Dal 2000 in poi i mercati emergenti hanno emesso debito privilegiando la valuta locale rispetto all’hard currency (principalmente USD). Attualmente il debito in valuta locale supera quello in valuta forte. Questo trend è destinato a crescere, in quanto l’emissione in valuta locale consente ai governi di essere meno dipendenti dalla fluttuazione della valuta e, in caso di politiche economiche virtuose, di accrescere la propria credibilità internazionale e pagare meno interessi sul debito. Detto questo, il legame tra dollaro americano e tassi d’interesse resta ancora stretto, per cui un aumento dei tassi e un ulteriore rafforzamento del dollaro potrebbe creare tensione in queste economie.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Probyn (State Street Globa Advisors): “Ecco i prossimi aumenti dei tassi americani”

State Street: Bce, nulla di nuovo all’orizzonte per molti mesi

State Street GA dà il benvenuto a Julian Harding

NEWSLETTER
Iscriviti
X