Azimut ingaggia il capo delle gestioni private di Credit Suisse

A
A
A
di Marco Muffato 21 Marzo 2016 | 13:38
Pierluigi Nodari va a rafforzare i servizi di gestione patrimoniale del gruppo finanziario milanese. Con il nuovo ingresso, il direttore commerciale Martini annuncia la nascita di una piattaforma di Gpm composta da tre team di gestione di elevata seniority.

GESTORE PATRIMONIALE DOC – Il gruppo Azimut rafforza i servizi di gestione patrimoniale con l’ingresso di Pierluigi Nodari (nella foto), proveniente da Credit Suisse dove era responsabile delle gestioni private. Nodari, in Credit Suisse da marzo 2009, ha lavorato nel team di advisory come responsabile della parte obbligazionaria e da gennaio 2011 come responsabile delle gestioni private. In questo ruolo ha maturato esperienza nella gestioni di portafogli sofisticati, per la clientela ultra high network con esigenze molto articolate e collaborato alla costruzione dei portafogli total return di Credit Suisse con una logica di contenimento della volatilità (target volatility). In precedenza Nodari ha lavorato in Bnp Paribas, prima come responsabile della parte obbligazionaria della “gestion prive” e successivamente come responsabile dei fondi fixed income e flessibili di Bnp Asset Management in Italia. 

 
TRE TEAM – Oltre alle gestioni affidate a Nodari, Azimut conta altri due team ciascuno con mediamente 20 anni di esperienza sul mercato e un diverso stile di gestione: il team storico la cui responsabilità è da sempre affidata a Marzio Zocca, 30 anni di esperienza di cui 16 trascorsi in Azimut, e quello guidato da Gianluca De Cicco, 15 anni di esperienza e da 3 in Azimut. La varietà degli approcci gestionali e l’ampia flessibilità nelle soluzioni di deposito degli asset fra diversi partner bancari, appartenenti a gruppi internazionali, ha permesso ad Azimut di raggiungere a oggi oltre 5 miliardi di euro in gestioni patrimoniali. 
 
PIATTAFORMA DI GPM MULTI-GESTOREPaolo Martini, direttore commerciale e consigliere di amministrazione di Azimut, in margine all’ingresso di Nodari ha spiegato che: “Oggi lanciamo un’innovativa piattaforma di Gpm composta da tre team di gestione di elevata seniority. Si tratta di una piattaforma unica nel suo genere in Italia grazie ad un’architettura multi-team di gestione e multibanca depositaria con partner come Ubs, Edmond de Rothschild, Bnp Paribas, Banco Popolare. Inoltre i clienti possono mettere a pegno le gestioni patrimoniali e inserirle in soluzioni di private insurance con diversi partner assicurativi e ottenere linee di credito con una molteplicità di partner bancari con condizioni fortemente competitive”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un assaggio di HR Tech

Azimut, nuova acquisizione nei private market

Azimut, un finanziamento a tutta energia

NEWSLETTER
Iscriviti
X