Invesco Powershares: fallen angels, un’opportunità da cogliere

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 29 Settembre 2016 | 06:55
Il fenomeno dei cosiddetti ‘fallen angelS’ può offrire l’opportunità di incrementare i rendimenti di un portafoglio multi-asset, spiega l’analisi di Cass Business School e Invesco Powershares.

L’ANALISI – Il fenomeno dei cosiddetti ‘fallen angels’ può offrire l’opportunità di incrementare i rendimenti di un portafoglio multi-asset e il potenziale di migliorarne la diversificazione, rivela un’analisi della Cass Business School. La pubblicazione “Fallen Angels: The investment opportunity”, scritta dai professori Andrew Clare e Stephen Thomas e dal dr. Nick Motson, con la collaborazione di Invesco PowerShares, è il primo esempio di analisi accademica specificamente imperniata sull’impatto che il declassamento delle obbligazioni da investment grade a high yield esercita sul loro prezzo, informa una nota.

COSA SONO I FALLEN ANGELS?
– Alcune obbligazioni dell’universo high yield sono immesse sul mercato con il rating investment grade, ma a causa di una diminuzione della qualità creditizia percepita dell’emittente con il tempo possono essere declassate a high yield dalle agenzie di valutazione del credito. Le obbligazioni di questi emittenti sono definite ‘fallen angels’. Un ‘corporate fallen angel’ è uno strumento i cui parametri creditizi non sono più congrui con i criteri investment grade e i minori costi di indebitamento associati a tale rating.

QUALI SONO LE OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO? – Secondo la Cass, la potenziale opportunità d’investimento trae origine dal fenomeno conosciuto come Ipotesi della Reazione Eccessiva. Gli psicologi hanno individuato la tendenza delle persone a reagire in modo eccessivo alle cattive notizie e debolmente a quelle positive1. A metà degli anni Ottanta, una ricerca2 volta a verificare l’ipotesi della reazione eccessiva usando dati azionari statunitensi, riscontrò che i titoli che avevano subito pesanti flessioni tendevano a rimbalzare in modo prevedibile nei mesi successivi, spesso sovraperformando quelli che in precedenza avevano espresso buone performance. I risultati furono così chiari che i ricercatori dimostrarono che il fenomeno poteva essere trasformato in una strategia d’investimento basata sull’acquisto di titoli perdenti e sulla vendita allo scoperto di quelli vincenti. Sergio Trezzi, head of retail distribution – Europe (ex UK), Middle East and Latam, ha osservato: “Quando scatta il fenomeno dei ‘fallen angels’ il prezzo delle obbligazioni è spinto al ribasso da un paio di fattori. All’inizio, i prezzi solitamente scendono a mano a mano che gli investitori si posizionano in vista di un declassamento. Poi, dopo il declassamento, i soggetti che detengono grandi quantitativi di asset, sono costretti a vendere quelle che erano obbligazioni investment grade, che ora sono diventate high yield. Questa vendita forzosa dà luogo a un fenomeno a seguito del quale le obbligazioni possono divenire ipervendute ed essere così acquistabili a un valore di mercato basso o interessante. Questo eccesso di vendite è spesso seguito da un rimbalzo dei prezzi delle obbligazioni, che potenzialmente crea un’eccezionale opportunità e in alcuni casi le obbligazioni riconquistano addirittura lo status investment grade” .

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Percorsi di investimento, insieme a Invesco

Invesco PowerShares lancia il primo Etf Pir multi-asset

Invesco PowerShares quota tre Etf su Borsa Italiana

NEWSLETTER
Iscriviti
X