Invesco Powershares: fallen angels, un’opportunità da cogliere

A
A
A
di Chiara Merico 29 Settembre 2016 | 06:55
Il fenomeno dei cosiddetti ‘fallen angelS’ può offrire l’opportunità di incrementare i rendimenti di un portafoglio multi-asset, spiega l’analisi di Cass Business School e Invesco Powershares.

L’ANALISI – Il fenomeno dei cosiddetti ‘fallen angels’ può offrire l’opportunità di incrementare i rendimenti di un portafoglio multi-asset e il potenziale di migliorarne la diversificazione, rivela un’analisi della Cass Business School. La pubblicazione “Fallen Angels: The investment opportunity”, scritta dai professori Andrew Clare e Stephen Thomas e dal dr. Nick Motson, con la collaborazione di Invesco PowerShares, è il primo esempio di analisi accademica specificamente imperniata sull’impatto che il declassamento delle obbligazioni da investment grade a high yield esercita sul loro prezzo, informa una nota.

COSA SONO I FALLEN ANGELS?
– Alcune obbligazioni dell’universo high yield sono immesse sul mercato con il rating investment grade, ma a causa di una diminuzione della qualità creditizia percepita dell’emittente con il tempo possono essere declassate a high yield dalle agenzie di valutazione del credito. Le obbligazioni di questi emittenti sono definite ‘fallen angels’. Un ‘corporate fallen angel’ è uno strumento i cui parametri creditizi non sono più congrui con i criteri investment grade e i minori costi di indebitamento associati a tale rating.

QUALI SONO LE OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO? – Secondo la Cass, la potenziale opportunità d’investimento trae origine dal fenomeno conosciuto come Ipotesi della Reazione Eccessiva. Gli psicologi hanno individuato la tendenza delle persone a reagire in modo eccessivo alle cattive notizie e debolmente a quelle positive1. A metà degli anni Ottanta, una ricerca2 volta a verificare l’ipotesi della reazione eccessiva usando dati azionari statunitensi, riscontrò che i titoli che avevano subito pesanti flessioni tendevano a rimbalzare in modo prevedibile nei mesi successivi, spesso sovraperformando quelli che in precedenza avevano espresso buone performance. I risultati furono così chiari che i ricercatori dimostrarono che il fenomeno poteva essere trasformato in una strategia d’investimento basata sull’acquisto di titoli perdenti e sulla vendita allo scoperto di quelli vincenti. Sergio Trezzi, head of retail distribution – Europe (ex UK), Middle East and Latam, ha osservato: “Quando scatta il fenomeno dei ‘fallen angels’ il prezzo delle obbligazioni è spinto al ribasso da un paio di fattori. All’inizio, i prezzi solitamente scendono a mano a mano che gli investitori si posizionano in vista di un declassamento. Poi, dopo il declassamento, i soggetti che detengono grandi quantitativi di asset, sono costretti a vendere quelle che erano obbligazioni investment grade, che ora sono diventate high yield. Questa vendita forzosa dà luogo a un fenomeno a seguito del quale le obbligazioni possono divenire ipervendute ed essere così acquistabili a un valore di mercato basso o interessante. Questo eccesso di vendite è spesso seguito da un rimbalzo dei prezzi delle obbligazioni, che potenzialmente crea un’eccezionale opportunità e in alcuni casi le obbligazioni riconquistano addirittura lo status investment grade” .

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Invesco lancia il primo Etf multi asset Pir compliant

Percorsi di investimento, insieme a Invesco

Invesco PowerShares quota il primo Etf Pir multiasset

NEWSLETTER
Iscriviti
X