Jupiter Am prende Sheikh da JP Morgan Am

A
A
A

L’ingresso è previsto per giugno e il manager riporterà direttamente a Stephen Pearson, chief investment officer.

Chiara Merico di Chiara Merico15 febbraio 2018 | 15:50

LA NOMINA – Jupiter Asset Management annuncia la nomina di Talib Sheikh a head of strategy, multi-asset. L’ingresso è previsto per giugno e il manager riporterà direttamente a Stephen Pearson, chief investment officer. L’esperienza di Talib Sheikh spazia su molteplici asset class e lo rende la persona ideale per guidare la strategia di espansione del business multi-asset di Jupiter offrendo competenze d’investimento importanti per la clientela retail, wealth e istituzionale del gruppo a livello globale. Talib entra in Jupiter da JP Morgan Asset Management, dove ha lavorato negli ultimi vent’anni nel ruolo di managing director e portfolio manager. Talib è entrato nel team Multi-Asset Solutions di JP Morgan Asset Management fin dal suo avvio nel 2004, e in questo periodo ha ottenuto un track record di risultati invidiabile nella gestione di vari prodotti, come fondi multi-asset income, target return e bilanciati flessibili. Sostenute da una forte domanda da parte dei clienti europei e asiatici, negli ultimi cinque anni le strategie gestite da Talib e dal suo team hanno visto una significativa crescita degli asset in gestione. Tra queste strategie figurano il fondo JP Morgan Global Income con asset in gestione per 24,5 miliardi di euro, il fondo JP Morgan Macro Opportunities primo decile a 1, 3 e 5 anni, oltre a vari mandati istituzionali diversificati. Talib lavorerà a stretto contatto con un team consolidato di professionisti di grande esperienza nella gestione multi-asset, come Lee Manzi e Rhys Petheram. Potrà inoltre attingere all’expertise del team di 74 professionisti nella gestione attiva di fondi di Jupiter AM. Stephen Pearson, chief investment officer, ha commentato: “Siamo lieti di aver attratto un professionista del calibro di Talib e aspettiamo il suo arrivo in Jupiter. L’insieme di competenze che Talib offrirà è perfettamente in linea con la nostra strategia di espansione nell’ambito delle soluzioni multi-asset, e Talib ha tutte le caratteristiche per guidare questa iniziativa”. Katharine Dryer, head of investments, fixed income e multi-asset, ha proseguito: “Avendone dato prova nel tempo e in diverse condizioni di mercato, Talib rappresenta una combinazione vincente di capacità di costruzione di portafoglio e asset allocation attiva. Lavorando a stretto contatto con il nostro team di specialisti, il suo consolidato track record e la sua vasta esperienza ci consentiranno di rispondere alle diverse esigenze dei nostri clienti in termini di obiettivi d’investimento in diverse condizioni di mercato”. Talib Sheikh ha commentato: “Non vedo l’ora di entrare in Jupiter: in questo periodo sono rimasto colpito dal dinamismo e dal talento delle persone che ho incontrato. L’opportunità di espandere ulteriormente il business multi-asset di Jupiter è un obiettivo attraente e sono entusiasta della prospettiva di guidare le capacità di gestione attiva del gruppo in questo ambito per sviluppare soluzioni destinate ad una clientela globale.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Clunie (Jupiter Am): “Cosa desiderare sui mercati”

Jupiter AM, dividendo e utile da leccarsi i baffi

Jupiter Am rafforza il team Fixed Income con Wei

Ti può anche interessare

Schroders, due webinar per parlare ai consulenti

I prossimi appuntanenti della società ...

Aberdeen Standard Investments punta sui bond cinesi

Lanciato il comparto Aberdeen Global - China Onshore Bond, domiciliato in Lussemburgo.  Il comparto ...

Il gruppo Equita si fa la Sgr

Nei primi nove mesi dell'anno il gruppo ha registrato una crescita del 32% rispetto allo scorso anno ...