Accordo tra GAM e la Fondazione di Venezia

A
A
A

Su mandato della Fondazione di Venezia, GAM (Luxembourg) SA, società del gruppo GAM basata in Lussemburgo, ha costituito una strategia dedicata nella quale verranno canalizzati gli asset finanziari della fondazione

Chiara Merico di Chiara Merico7 marzo 2018 | 09:59

L’ACCORDO – GAM – uno dei maggiori asset manager indipendenti, tra i leader in Europa nella costituzione e gestione amministrativa di veicoli d’investimento personalizzati per investitori istituzionali – e Fondazione di Venezia – soggetto autonomo al servizio dello sviluppo civile del territorio veneziano – hanno siglato un accordo per la gestione e l’amministrazione delle risorse finanziarie della Fondazione stessa. Più in dettaglio, su mandato della Fondazione di Venezia, GAM (Luxembourg) SA, società del gruppo GAM basata in Lussemburgo, ha costituito una strategia dedicata nella quale verranno canalizzati gli asset finanziari della fondazione. Al team multi asset di GAM (Italia) SGR, guidato da Massimo De Palma, è stato affidato un mandato di gestione absolute return con un portafoglio multi-manager di soluzioni liquid alternative.

LUNGA TRADIZIONE – “E’ motivo di grande soddisfazione per noi che un investitore istituzionale dello standing della Fondazione di Venezia abbia riconosciuto, oltre alla lunga tradizione e specializzazione di GAM nel segmento Private Label Funds, anche le storiche competenze di GAM nella gestione attiva”, commenta Riccardo Cervellin, amministratore delegato di GAM (Italia) SGR. “Gli oltre 74 miliardi di franchi in gestione amministrata dal gruppo GAM per più di 50 clienti – aggiunge Martin Jufer, membro del group management board di GAM e responsabile del servizio Private Labelling – testimoniano la nostra leadership in Europa e la qualità dei servizi che offriamo ai nostri clienti per la costruzione di soluzioni amministrative personalizzate. Affidando alle nostre cure le incombenze amministrative e contabili legate alla gestione del veicolo di investimento, i nostri clienti possono concentrare le risorse interne sulle loro attività core, come ha fatto Fondazione di Venezia”. E’ un accordo per noi vantaggioso – conclude Giovanni Dell’Olivo, direttore generale della Fondazione di Venezia – perché ci permette di adottare un modello organizzativo per la gestione del patrimonio strutturato secondo le best practice delle istituzioni non profit internazionali, con standard di risk management e di reporting gestionale molto elevati. Non secondari sono anche gli aspetti di ottimizzazione fiscale del modello e i costi di gestione molto competitivi per la sua implementazione e gestione, entrambi fattori chiave a sostegno delle performance”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gam, il fondo tecnologico cambia nome e benchmark

GAM, nuova nomina per gli alternativi

Investimenti: strategie non direzionali, tra dispersione e protezione

GAM: “Un futuro brillante nel settore dei beni di lusso”

GAM rafforza il team del reddito fisso con uno specialista del credito

Un ex BlackRock è il nuovo ceo di GAM Holding AG

Gam e il caso ARBF: il 100,5% del portafoglio sarà restituito agli investitori

Gestori in vetrina – Gam

Gam, ultima tappa per chiudere la vicenda dei fondi ARBF

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Gam

Un’altra rivoluzione in Gam

Gam, rivoluzione al vertice

Schroders vuole Cantab, ma Gam non vende

Gam, masse in calo di oltre il 10%

Gam, voci di scalata e impennata in borsa

Gam, rafforza il team di analisti

Gam, valzer di poltrone al vertice (dopo il gestore sospeso)

Gam: “Come e perché abbiamo sospeso il nostro gestore”

GAM lancia due mandati per le Bcc

Gam: continua la crescita del settore del lusso

Gam chiude i fondi del gestore sospeso

GAM: deficit nella leadership commerciale

Gam blocca il fondo del gestore sospeso

Gam, semestrale positiva e sospensione di un gestore

GAM prende Heider da Deutsche Bank

Gam si prepara a una hard Brexit

Friedman (Gam): “Ancora interessati ad acquisizioni, ma senza fretta”

Gam: l’Italia preoccupa ma il mercato esagera

Cervellin (Gam): “Investire con algoritmi e Big Data”

Se Twitter predice l’andamento della volatilità

Gam: 2018 anno di transizione. Le opportunità nel mondo obbligazionario

Gam, un terzo delle masse in più

GAM: lo stato di salute dell’economia globale dipende dall’inflazione

Ti può anche interessare

Salone del Risparmio, Legg Mason GAM: “Azioni: è giunto il tempo delle strategie unconstrained”

04 aprile 201914:15/15:15 Sala Blue 2 Dopo un 2018 tutt’altro che semplice per i mercati finanzia ...

Fondi d’investimento, il migliore e il peggiore del 15/3/2019

La rubrica del risparmio gestito ...

Fondi, ecco i gestori d’oro del 2019

Dopo un 2018 passato in apnea, il 2019 dei mercati sta consegnando risultati a doppia cifra. Dal pri ...