Old Mutual Global Investors cambia nome in Merian Global Investors

A
A
A

L’annuncio fa seguito alla recente acquisizione del business da parte del team di gestione di OMGI e dei fondi gestiti da TA Associates.

Chiara Merico di Chiara Merico9 luglio 2018 | 10:04

REBRANDING – Old Mutual Global Investors (OMGI) ha annunciato che, a partire dall’autunno del 2018, cambierà il suo nome in Merian Global Investors. L’annuncio fa seguito alla recente acquisizione del business da parte del team di gestione di OMGI e dei fondi gestiti da TA Associates. Il nome trae ispirazione dalla straordinaria vita di Maria Sibylla Merian, scienziata, artista e avventuriera. Nata a Francoforte nel 1647, Merian è considerata una delle prime scienziate ad aver sfidato e sfatato i miti riguardo alla sua disciplina. Ha riprodotto molte delle sue scoperte e osservazioni scientifiche in una serie di illustrazioni squisitamente dettagliate e viene spesso descritta come “la donna che ha reso bella la scienza”. Il nuovo business indipendente abbraccia una visione, dei valori e una cultura in sinergia con il lavoro pioneristico e il personaggio di Merian. Inoltre, grazie alla sua personalità eclettica, Merian ben rappresenta l’approccio poliedrico che OMGI ha nei confronti degli investimenti. Grazie all’assenza di un processo centralizzato di investimento e di un Chief Investment Officer, i team di gestione della società sono liberi di perseguire le proprie strategie. Il business continuerà ad operare sotto il nome di Old Mutual Global Investors fino all’autunno. La data esatta in cui il nuovo nome diverrà ufficiale deve ancora essere confermata.

I DETTAGLI – OMGI ha reso noti anche ulteriori dettagli relativi all’acquisizione del business. I dipendenti a tempo indeterminato fanno ora parte di una struttura di retribuzione che li allinea al valore azionario di lungo termine, con alcuni membri della leadership della società, compresi talenti attivi negli investimenti da tutto il business, che vi investono direttamente. Inoltre, OMGI ha confermato che ora possiede la maggioranza dei diritti di voto, controllata dai sei investitori che hanno guidato il processo di buyout (Richard Buxton, Ian Heslop, Amadeo Alentorn, Mike Servent, Dan Nickols e Richard Watts) e dal team manageriale più in generale. La parte rimanente è controllato invece da TA Associates. Offrendo ai dipendenti la possibilità di beneficiare della crescita futura della società, OMGI ritiene di poter migliorare l’allineamento tra gli interessi dei clienti e quelli dei dipendenti. Richard Buxton, ceo di OMGI, ha commentato: “Sono incredibilmente orgoglioso di confermare che la nostra società cambierà nome in Merian Global Investors a partire dall’autunno di quest’anno. Riteniamo che i risultati pioneristici di Merian, la sua volontà di mettere in discussione lo status quo e la sua grande forza di carattere simboleggino realmente il nostro ethos e il nostro approccio nella gestione della società. Il nome Merian rappresenta la nostra convinzione che gli investitori non dovrebbero essere legati a una singola view della casa, a dimostrazione della nostra comprensione del fatto che gli investimenti possono essere considerati sia una forma d’arte che una scienza. Siamo impegnati nel continuare a sviluppare un business di asset management specializzato e focalizzato sugli investimenti, che offra strategie di investimento diversificate. Siamo consapevoli del valore che i nostri clienti attribuiscono alla “vera” gestione attiva e investiamo il loro capitale e la loro fiducia confermando che miriamo a gestire fondi che abbiano performance in linea con le aspettative. Ritengo quindi che sia importante che i nostri team di investimento posseggano una parte dei titoli della società, per allineare ulteriormente i loro interessi con quelli dei nostri clienti”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Merian GI, rebranding nel nome di una scienziata

Ti può anche interessare

Widiba, tutelare i propri cari con la polizza di Axa Mps

La nuova soluzione che rivaluta e protegge il risparmio, tutelando le persone care ...

Eurizon-BlackRock al traguardo

FTFM conferma l’anticipazione di bluerating.com: alleanza fra l’asset manager di Intesa e il big ...

Ferrarese (Fidelity): “Meglio i corporate bond dei governativi”

L’analisi del gestore del fondo FF Flexible Bond e del suo collega Andrea Iannelli, investment d ...