Per M&G è l’ora di riscoprire gli emergenti

A
A
A
di Redazione16 gennaio 2019 | 11:29

Gli utili aziendali continuano a essere robusti e gli scambi commerciali restano, nonostante il freno esercitato dai dazi, ma ora tocca fare i conti con il rallentamento della crescita mondiale e con le mosse delle banche centrali, divenute più difficili da prevedere rispetto al passato. E’ il contesto di mercato fotografato da M&G, che considera poco probabile l’ipotesi di un’Italexit.

Passando alle opportunità, secondo quanto emerso dal Multi Asset Forum di M&G Investments, per l’asset manager inglese vanno monitorati con grande attenzione i Paesi emergenti, dopo la correzione del 2018, mentre gli asset rifugio presentano scarse prospettive di remunerazione e proprietà di diversificazione limitate.

Infine la normalizzazione dei rendimenti obbligazionari, avverte M&G, resta un rischio cruciale per i mercati, anche se non fa notizia.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Nott alla guida di Syz AM

Btp, chi li compra sperando che le tensioni finiscano

Strategie d’investimento sulla strada di M&G

Moran (M&G): “L’azionario è sottovalutato”

Investimenti, occasione azionario

Orsi (M&G): “Come muoversi sui mercati volatili”

M&G Live, prosegue il cammino del roadshow 2018

M&G, tutte le date del roadshow

ConsulenTia18/Orsi (M&G): “Gestire Mifid 2 con le partnership”

Tassi di interesse e obbigazioni emergenti, la mixology d’investimento di M&G

M&G lancia un fondo Esg sull’high yield globale

M&G: il vero problema è ignorare le elezioni giapponesi

Astolfi (M&G): “più rendimento con gli Emerging”

M&G: titoli tech, è bolla?

M&G punta sugli emergenti con due prodotti

Brexit, M&G trasferisce quattro fondi in Lussemburgo

Astolfi (M&G): “Italia, 4 mesi eccezionali per raccolta”

M&G nomina Pozzi investment director

Municchi (M&G): “Positivi sul mercato azionario”

M&G lancia due fondi a volatilità controllata

Classifiche Bluerating: M&G in testa tra i fondi azionari azionari Regno Unito – Large & Mid Cap

Carpaneda (M&G): “L’aumento dei tassi non sarà traumatico”

Municchi (M&G): “Opportunità tra le banche italiane”

M&G – 3,4 mld di raccolta netta

Ti può anche interessare

Il più grande fondo sui green bond a livello globale è targato NN IP

Gli AuM sulle “obbligazioni verdi” sono infatti passati dai 20 milioni di euro del 2016 ai circa ...

Lo scacchiere si muove a primavera

Il roadshow de La Financière de l’Echiquier analizzerà le implicazioni dell’attuale congiuntur ...

La grande debacle delle gestioni attive

Negli ultimi dieci anni più di tre quarti dei fondi azionari italiani a gestione attiva hanno sotto ...