Banco Popolare è in altalena

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Marzo 2013 | 09:50

Ieri sera l'istituto ha tagliato le previsioni sul risultato 2012, destinato a chiudersi con un rosso di circa 330 milioni di euro rispetto ai -54 milioni segnati a fine settembre

SEDUTA TRA ALTI E BASSI PER IL BANCO POPOLARE Banco Popolare sulle montagne russe stamane a Piazza Affari. Dopo aver aperto in calo ed essere sceso fino a un minimo di 1,15 euro, il titolo è rimbalzato e oscilla al momento a 1,229 euro per azione (+0,49%), nonostante il "profit warning" con cui ieri sera l’istituto ha tagliato le stime sui risultati dell’esercizio 2012. La causa sta nell’impatto dei risultati della partecipata Agos Ducato e nell’aumento del costo del credito nell’ultimo trimestre dell’anno appena concluso. Secondo la banca, esiste "la possibilità di uno scostamento tra il risultato economico relativo all’esercizio 2012 atteso dal mercato e le proprie previsioni", che ora prevedono una perdita netta di gruppo di circa 330 milioni di euro, rispetto a un rosso di 54 milioni segnato a fine settembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Giornata difficile in borsa per Fca e GM, pesano i “profit warning”

Fincantieri affonda in scia al profit warning della controllata Vard. Aumento di capitale in vista

NEWSLETTER
Iscriviti
X