New York apre la settimana di capodanno in calo

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Dicembre 2015 | 16:49

Ultimi scampoli dell'anno borsistico all'insegna delle prese di profitto, mentre tra gli analisti si inizia a ragionare sui tempi e sulla consistenza del prossimo rialzo dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve

NEW YORK APRE LA SETTIMANA IN ROSSO – Nuova seduta in calo per Wall Street che dopo un paio d’ore di lavoro vede l’indice Dow Jones perdere lo 0,57%, mentre l’S&P500 segna -0,65%, il Nasdaq oscilla a -0,77% e le small cap del Russell 2000 cedono l’1,17%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale oscillare sul 2,22% e quello del trentennale portasi sul 2,93% mentre qualche analista inizia a ipotizzare che il prossimo rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve si vedrà già a marzo.  L’oro cala a 1069 dollari l’oncia, 6,9 dollari meno della chiusura precedente, l’argento è a 13,91 dollari l’oncia (47 centesimi di perdita) e il petrolio ridiscende a 36,89 dollari, mentre il mercato valuta l’annuncio del budget 2016 da parte dell’Arabia Saudita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, dopo Omicron, un altro colpo a Wall Street dalla Fed

Asset allocation, azioni: attenzione al rendimento reale degli utili

Asset allocation: ecco lo “stile” vincente da inizio 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X