Commerzbank: Zielke pronto a tagli e ristrutturazione

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Settembre 2016 | 13:43

COMMERZBANK TAGLIERA’ IL PERSONALE – Commerzbank si prepara a tagliare fino a 5 mila posti di lavoro (pari a circa il 10% della forza lavoro), secondo la nuova strategia messa a punto dal Ceo Martin Zielke per aumentare la redditività del secondo maggior istituto di credito tedesco, uscito malconcio dalla crisi del 2008 e tuttora in mano pubblica per un 15%. Lo annuncia oggi Boersen Zeitung senza peraltro segnalare la fonte da cui ha ottenuto l’informazione. Secondo il quotidiano tedesco Zielke punterebbe a fondere alcune attività all’interno dell’area di investment banking e a ridurre il numero delle unità operative da quattro a tre.

FOCUS SULLA MITTELSTANDSBANK – Nessun commento per ora da Commerzbank, ma Zielke, nominato Ceo al posto di Martin Blessing cinque mesi or sono, già ad agosto aveva detto che una maggiore digitalizzazione sarebbe stata la chiave della sua opera di ristrutturazione. In particolare l’attenzione del manager sembra incentrata sull’unità di Mittelstandsbank che attualmente serve circa 100 mila piccole e medie imprese e che potrebbe essere il perno del tentativo di accelerare la crescita di fatturato e margini.

RISTRUTTURAZIONE PROPEDEUTICA AD UNA FUSIONE? – Un mese fa erano circolate voci, poi confermate, di un contatto tra Deutsche Bank e Commerzbank per valutare una fusione, colloqui che non avevano tuttavia portato a nulla di concreto. Secondo un altro quotidiano tedesco, Handelsblatt, il numero uno di Deutsche Bank, John Cryan, al termine del suo incontro con Zielke avrebbe concluso che i tempi sono ancora prematuri e che anzitutto entrambi gli istituti dovevano mettere ordine in casa propria. Un consiglio che Zielke sembra aver preso alla lettera: la fusione è solo rimandata?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Commerzbank taglia oltre 4 mila posti

La nuova UniCredit dopo Fineco

Dossier Commerzbank, saluta anche Ing

NEWSLETTER
Iscriviti
X