Si profila un derby francese per conquistare Commerzbank

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Ottobre 2017 | 11:09

ANCHE CREDIT AGRICOLE INTERESSATA – Commerzbank (14,51 miliardi di capitalizzazione, oggi in calo dello 0,37% a 11,54 euro sul listino di Francoforte) finirà col parlare francese? Dopo le voci che volevano l’istituto tedesco oggetto delle attenzioni di Unicredit, la stampa tedesca torna a parlare di un interesse da parte di un gruppo francese per la tribolata banca tedesca. Secondo quanto ha segnalato Philippe Brassac, amministratore delegato di Credit Agricole (43,65 miliardi di euro di capitalizzazione, oggi in calo 0,75% a 15,22 euro per azione a Parigi) in un’intervista rilasciata al quotidiano Handelsblatt, il gruppo francese sarebbe interessato a Commerzbank se la banca venisse messa in vendita.

SARA’ DERBY CON BNP PARIBAS? – Se Commerzbank, nel cui capitale è presente il Tesoro tedesco col 15%, fosse disponibile sul mercato “noi la andremmo ad analizzare sicuramente, come uno degli istituto importanti della zona euro” ha spiegato Brassac. In precedenza il settimanale WirtschaftsWoche, citando fonti finanziarie, aveva parlato di una preferenza del governo di Berlino per un’eventuale fusione tra Commerzbank e Bnp Paribas (83,65 miliardi di capitalizzazione, in calo dell’1,19% a 67,15 euro oggi a Parigi), ma il governo aveva fatto sapere che non vi erano trattative in corso e che il riferimento a una supposta preferenza non era corretto.

IPOTESI UNICREDIT MENO PROBABILE– La reazione del mercato alle indiscrezioni su un eventuale interesse di Unicredit (38,51 miliardi di capitalizzazione) era stata di scetticismo per non dire negativa, col titolo passato da 17,87 a 17,37 euro prima di un successivo recupero sino ai 18,25 euro, livello da cui è poi partita una nuova correzione con le quotazioni che stamane oscillano sotto la soglia dei 17 euro (con un calo dell’1,6% rispetto alla vigilia). Anche gli analisti avevano giudicato con perplessità l’operazione parlando di “inversione a U” rispetto alla strategia di crescita organica annunciata dal numero uno del gruppo, Jean-Pierre Mustier.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank, un ex Mediolanum e Aletti per il private

Conti correnti: ecco quanto costano e quanto sono soddisfatti i clienti

Esg e sostenibilità: arriva la salita

NEWSLETTER
Iscriviti
X