Oggi le banche frenano Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Giugno 2014 | 16:13

Dopo una seduta in altalena gli indici principali del listino italiano chiudono in calo, appesantite da diffusi ribassi sull'intero comparto bancario. Bene invece Ferragamo, Mediaset e Saipem


MILANO TRA ALTI E BASSI – Alti e bassi per tutta la giornata a Piazza Affari, finché non prevalgono le prese di profitto così che sul finale il Ftse Mib cede lo 0,39% e il Ftse Italia All-Share chiude a -0,30%, mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,58%. Tra le principali blue chip del listino italiano scatta sul finale Salvatore Ferragamo, che toglie la palma del vincitore di giornata a Mediaset, in salita di oltre 2 punti grazie al rinnovato interesse degli emiri proprietari di Al Jazeera, per le attività nel settore pay-tv del gruppo italiano.

FERRAGAMO, MEDIASET E SAIPEM CORRONO – In ripresa anche Saipem, che si riporta sopra i 20 euro per azione, mentre terminano in calo di oltre 2 punti a testa Stm, Bpm (ieri in rialzo del 6% dopo la rimozione degli “add on” di capitale decisa da Bankitalia) e Ubi Banca. Male anche la maggior parte delle altre grandi banche con Banco Popolare e Unicredit poco sotto il 2% di perdita, Banca Carige a -2,5% alla vigilia dell’ultimo giorno di quotazione in borsa dei diritti per l’aumento da 800 milioni, mentre Bper, che ha in corso l’aumento da 750 milioni di euro, limita a meno di un punto le perdite.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X