Aim Italia e Pmi: accordo tra Consorzio Camerale e Ir Top

A
A
A
di Finanza Operativa 15 Gennaio 2018 | 13:20

Il mercato AIM Italia di Borsa Italiana, con 94 aziende quotate e una capitalizzazione di 5,7 miliardi di euro per un giro d’affari pari a 3,5 miliardi di euro, ricopre oggi un ruolo importante nell’ambito dell’economia nazionale.  Il Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza e IR Top Consulting hanno siglato un accordo quadro con l’obiettivo di affiancare le PMI italiane in un percorso verso la quotazione sul mercato AIM Italia. L’auspicio è quello che le imprese riconoscano nella quotazione un valido strumento di supporto finanziario di medio-lungo termine e che possano, a seguito del loro percorso formativo e informativo, quotarsi con consapevolezza e profitto.
Anna Lambiase, Amministratore Delegato di IR Top Consulting: “La decisione di quotarsi rappresenta per le imprese un passaggio di grande importanza, che richiede un’articolata attività di supporto, consulenza e informazione. PMI Capital, la digital platform dedicata al mercato AIM Italia, rappresenta lo strumento che offre alle aziende una nuova modalità di interazione con il mercato dei capitali nel rispetto della MIFID II e allo stesso tempo un punto di riferimento per investitori istituzionali e professionali, market maker e “industry influencer”.
L’accordo prevede l’organizzazione di 3 incontri istituzionali rivolti alle imprese operanti sul territorio da realizzarsi con la collaborazione del sistema camerale. In tali occasioni le imprese lombarde potranno interfacciarsi, nell’ambito di un incontro riservato, con professionisti ed esperti operanti nel settore, approfondendo modalità, vantaggi e oneri legati alla quotazione su AIM Italia, anche in riferimento alla necessità di adottare profili di governance e livelli di trasparenza adatti alle richieste degli Investitori. Gli incontri saranno programmati nel corso dei primi mesi del 2018 a Milano, presso la Camera di commercio di Bolzano e sul territorio dell’Emilia Romagna.
Il Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza e IR Top Consulting hanno analizzato oltre 300 aziende lombarde quotabili, sulla base di alcuni indicatori di performance e requisiti di quotabilità legati all’innovazione, crescita, redditività ed equilibrio finanziario, selezionando un campione di eccellenza cui sarà conferito un riconoscimento nel corso della cerimonia di chiusura dell’evento.
Il mercato AIM Italia ricopre oggi un ruolo importante all’interno dell’economia nazionale, con interessanti prospettive di crescita legate all’introduzione, a inizio 2017, dei Piani Individuali di Risparmio (PIR) che ha determinato una significativa crescita della liquidità e degli investitori specializzati all’interno del mercato e alla previsione, all’interno della Legge di Bilancio 2018, di un credito d’imposta sul 50% dei costi di consulenza legati all’IPO su AIM Italia, per le imprese che si quoteranno sul mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo i Pir, ora gli incentivi fiscali alle Pmi che si quotano

IR Top, ecco perché in Italia conviene un Pir che investe sull’Aim

VIDEOINTERVISTA: Anna Lambiase (VedoGreen) al Green Investor Day

NEWSLETTER
Iscriviti
X