Fiat, positiva nel medio termine

A
A
A
di Redazione 8 Maggio 2009 | 08:00
Il titolo automobilistico torinese continua ad essere sotto i riflettori per l’importante campagna di acquisizioni ed integrazioni che il gruppo del Lingotto sta svolgendo.

 La tendenza di medio termine si conferma chiaramente positiva per i possibili sviluppi che sono ancora in divenire anche se il mancato superamento dell’area resistenziale compresa tra 8,25 e 8,50 euro fornisce dei timidi elementi di preoccupazione. Come avevamo sottolineato in passato i target price indicati dalle principali case d’investimento sono già stati raggiunti. Il test degli 8,20 euro, infatti, si è dimostrato particolarmente ostico per le quotazioni di Fiat, che dopo aver tentato per ben tre volte si superare quest’area sono state respinte verso il basso.

A questo punto restiamo in attesa, perché da un lato le prese di beneficio servono per apportare risorse fresche in grado di spingere le quotazioni oltre gli ostacoli, mentre in altri casi possono rappresentare dei segnali di allarme.

Operativamente confermiamo la strategia proposta in precedenza, attendendo che il titolo trovi la forza di superare 8,25 euro prima di aprire posizioni long, al di sopra del livello resistenziale indicato, mentre una chiusura al di sotto di 7,45 euro ci fornirebbe un segnale di allarme per le oscillazioni di breve termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fiat, faro della Consob sul rally in Borsa

I cinesi puntano al gruppo Fiat. E in Borsa il titolo vola

Auto italiane, Fiat resta il marchio più richiesto sul web

NEWSLETTER
Iscriviti
X