Fib di nuovo respinto dalla resistenza a quota 22.000

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Luglio 2018 | 18:00

La soglia tecnica e psicologica a 22.000 punti basi si sta dimostrando un ostacolo alquanto ostico da oltrepassare per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza settembre, oggi di nuovo respinto dopo il test della trendline discedente di medio termine che al momento transita per questo livello.

Almeno per il momento viene quindi rimandato il potenziale proseguimento del canale ascendente intrapreso dai corsi dopo la formazione del doppio minimo a quota 21.070. Ciò che conforta i rialzisti è però la tenuta (almeno per ora) della media mobile a 21 giorni ora transitante per 21.700.

Quindi come comportarsi? Per ora l’attesa è di un ulteriore trading range con baricentro di oscillazione del derivasto intorno a quota 21.800. Operativamente, solo l’eventuale conferma del sorpasso di 22.105 (top del 10 luglio)  favorirebbe un rialzo creddibile con primi target a 22.360 e 22.560. Per contro, nell’ipotesi in cui il supporto dinamico ascedente a 21.700 dovesse essere violato si profilerebbe l’inizio di una fase correttiva con obiettivi a 21.490 in prima battuta, 21.200 poi e ancora a quota 21.065, sui minimi delloscorso giugno.   G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: colpo di reni per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future in stand-by

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future caricano la molla

NEWSLETTER
Iscriviti
X