Il Fib scivola al di sotto del supporto dinamico di breve termine

A
A
A
di Finanza Operativa 6 Novembre 2018 | 18:00

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza dicembre, stenta a confermare la ripresa iniziata dopo il test a quota 18.375 del supporto dinamico discendente e limite inferiore del canale ribassista intrapreso ai primi di maggio. Nell’intraday di oggi i corsi hanno infatti violato a 19.140 punti la media mobile a 21 sedute e il supporto dinamico ascendente di breve periodo generando un pericoloso segnale di inversione ribassista.

Dal punto di vista operativo i prossimi obiettivi sono individuabili in prima battuta a quota 18.770 e in seguito nell’area compresa tra i 18.500 e il minimo a 18.375 punti. Per contro, l’eventuale conferma del superamento della resistenza a quota 19.500 favorirebbe lo sviluppo di un credibile uptrend con primi obiettivi compresi nella zona compresa tra quota 20.200 e 20.830. Fondamentale però la tenuta della suddetta media mobile a 21 giorni (attualmente a quota 19.175), al di sotto della quale si profilerebbe l’inizio di un nuovo ritracciamento verso 18.760 prima e  18.360 poi.               G.R.


 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: prove di inversione rialzista per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future

Mercati: colpo di reni per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50

Mercati: Fib, Dax, Euro Stoxx 50 future confermano il downtrend

NEWSLETTER
Iscriviti
X