Gli Amaroni di Masi Agricola premiati da Wine Spectator e Wine Enthusiast

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 14 Dicembre 2018 | 15:45

Masi Agricola, società quotata all’Aim Italia, chiude il 2018 con ambiti riconoscimenti delle più autorevoli riviste di settore. Gli Amaroni di Masi riscuotono da decenni un successo internazionale e anche quest’anno si conferma il plauso degli esperti d’oltreoceano.
L’autorevole rivista americana Wine Spectator, in particolare, ha conferito un punteggio di 95/100 ai cru della Cantina Privata Boscaini Mazzano e Campolongo di Torbe, entrambi 2011, che li fa entrare a pieno merito nei grandi vini del mondo. Seguono con 94 punti il Vaio Armaron 2012 del nobile casato dei Serego Alighieri – dall’omonimo vigneto appartenente ai diretti discendenti del sommo poeta Dante – già entrato con l’annata 2008 nella classifica di Wine Spectator dei dieci migliori vini al mondo e Costasera Riserva 2012 con i suoi 92 punti.
Dello stesso parere unanime anche gli editori di Wine Enthusiast che hanno assegnato 94/100 al Campolongo di Torbe 2011 e all’Amarone Costasera Riserva 2012.
Sandro Boscaini, Presidente di Masi, commenta: “L’unanimità della critica internazionale conferma Masi come il riferimento della qualità nel comparto dei vini di eccellenza da Appassimento, nostra expertise. La consitency dei riconoscimenti, rinnovati di anno in anno, e l’ampiezza del numero di referenze premiate attestano la solidità qualitativa della nostra produzione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mesi di sofferenze per Masi Agricola. L’analisi di Market Insight

Masi Agricola, ricavi stabili ma crolla l’Ebitda. L’analisi di Market Insight

Il Food vola anche in Borsa: all’Aim vale 1,3 miliardi di euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X