Banca Carige, commissariata e sospesa. Aggregazione in vista?

A
A
A
di Finanza Operativa 3 Gennaio 2019 | 13:00

Banca Carige è stata commissariata dalla Bce, che ha nominato fra gli altri gli ex vertici Fabio Innocenzi e Pietro Modiano amministratori temporanei. Consob ha disposto la sospensione dalle negoziazioni dei titoli fino a quando sarà in vigore il commissariamento deciso dalla Bce e non sarà ripristinato un quadro informativo completo.

Gli amministratori straordinari continueranno a lavorare al piano industriale in corso di definizione che prevede, in particolare, ipotesi di aggregazione anche se al momento non c’è nulla di concreto su questo tema, ha detto Pietro Modiano, in un’intervista alla Rai.

Secondo rumors stampa, il presidente di Fitd Salvatore Maccarone si è detto possibilista sulla riduzione del costo del bond da 320 milioni. E sempre in base a indiscrezioni Ubs sarebbe stata nominata adviser nell’ambito delle ipotesi di aggregazione dell’istituto. Si parla poi di Unicredit, Ubi Banca e “in posizione più defilata” Banco Bpm per un’aggregazione. Riporta inoltre sulla stampa i contenuti di un colloquio tra Giuseppe Conte con i vertici della banca e la famiglia Malacalza, in cui il premier avrebbe messo in chiaro che l’esecutivo non intende mettere “un euro pubblico nelle banche”.

Rumors paventano inoltre molto probabile un intervento dello Stato “a diverse gradazioni di intensità”. Il governo, aggiunge il quotidiano, sta lavorando a un’operazione che porti Carige all’interno di una banca più grande. In piedi anche lo scenario di un intervento diretto come per Mps che “sembra più complicato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Insinga (Value Finance): “Pmi, crescere per competere”

Banche, la crisi da Covid rilancia le voci di aggregazioni su Unicredit, Bamco Bpm e Mps

NEWSLETTER
Iscriviti
X