Glossip – T come Ter

Stiamo parlando dell’indicatore sintetico di “costo” di un fondo. Molto spesso viene imbambolato il cliente di turno con commissioni di gestione basse, per poi fare ricadere il peso monetario su vocine e vocette che rispondono al nome vario di costi di amministrazione, costi di distribuzione imputati al fondo, ecc. Non è quindi illogico che i fondi italiani, per legge, debbano indicarlo all’interno del prospetto; così come il taeg svela i falsi tassi zero, rendete merito al ter come difensore del risparmio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!