Antares Vision, l’assemblea degli azionisti approva il passaggio all’Mta

A
A
A
di Stefano Fossati 23 Febbraio 2021 | 13:00

Antares Vision fa sapere in una nota che l’assemblea degli azionisti ha approvato il progetto di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie e dei warrant della società sul Mercato Telematico Azionario (Mta) di Borsa Italiana, eventualmente segmento Star, previa revoca dalle negoziazioni su Aim Italia.

In vista di questo obiettivo sarà conferito l’incarico novennale di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021-2029 a EY; inoltre è stato nominato un nuovo Consiglio di Amministrazione composto da Emidio Zorzella (Presidente), Massimo Bonardi, Alioscia Berto, Fabio Forestelli, Marco Claudio Vitale, Martina Monico, Fiammetta Roccia, Cristina Spagna e Fabiola Mascardi. A ciascuno dei membri del neoeletto cda, in carica sino alla data dell’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2023, è riconosciuto un emolumento annuo lordo di 25mila euro (oltre oneri previdenziali, se dovuti), fermo restando che la remunerazione per i consiglieri investiti di particolari cariche verrà demandata al Consiglio di Amministrazione. Il nuovo collegio sindacale è composto da 3 sindaci effettivi – Enrico Broli (Presidente), Stefania Bettoni e Germano Giancarli – nonché da 2 sindaci supplenti, Ramona Corti e Paolo Belleri.

Il Consiglio di Amministrazione di Antares Vision ha poi approvato il bilancio consolidato redatto secondo i principi contabili internazionali Ifrs e il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020, redatto secondo i principi contabili italiani.

“Concludiamo positivamente un anno sfidante, che ha richiesto il massimo impegno da parte di tutti noi”, commenta Emidio Zorzella, Presidente e Amministratore Delegato della società. “Grazie alla resilienza del nostro business model, all’ampiezza del nostro portafoglio di soluzioni tecnologiche e alla flessibilità operativa e finanziaria che ci contraddistinguono, nonché delle persone del nostro team, abbiamo ottenuto importanti risultati, migliorando la marginalità, rafforzando il nostro posizionamento competitivo e consolidando ulteriormente la nostra value proposition. Il 2020 ha fatto emergere chiaramente la necessità urgente di introdurre normative e regolamentazioni rigorose, che rafforzino e garantiscano la sicurezza dei cittadini, anche in relazione alla qualità, all’autenticità e alla sostenibilità non solo dei prodotti essenziali quali farmaci, alimenti, bevande, cosmetici ma più in generale di tutti i prodotti di largo consumo. Proprio nella contingenza della pandemia, Antares Vision ha continuato il suo percorso in coerenza con la propria vision – living technology, for a healthier and safer world – creando e mettendo a disposizione in tempi molto rapidi Track My Health, una piattaforma ideata in collaborazione con Vigilate e figlia del percorso che Antares Vision sta facendo nella Digital Health. Ancor di più in questo momento di incertezza, è quindi proseguito l’impegno di Antares Vision sul tema della sicurezza e della salute coniugando le tre linee di prodotto: ispezione, tracciabilità e gestione intelligente dei dati. È in questo contesto che si inquadra il percorso di diversificazione strategica e rafforzamento del business già avviato nel 2019 e proseguito nel 2020 con la costituzione delle nuove filiali in Germania e in Cina e con acquisizioni strategiche in Tradeticity, Convel, Applied Vision e degli assets di Adents, oltre all’accordo recentemente siglato per l’acquisizione del 100% di RfXcel. A ciò si aggiunge la prestigiosa partnership con IMA per lo sviluppo e l’implementazione di soluzioni innovative nell’ambito di progetti specifici, nuovi business, nuovi prodotti, volti a consolidare e potenziare la leadership di entrambe le Società su mercati esistenti ed emergenti. Un’altra tappa importante del nostro percorso è l’inaugurazione, nell’ottobre 2020, di una nuova sede dell’Innovation Center di Antares Vision, che conferma l’impegno del nostro Gruppo nella promozione dell’innovazione come driver imprescindibile per una strategia aziendale sostenibile e competitiva. Abbiamo creato le basi per poter affrontare la nuova sfida del passaggio su Mta, che crediamo rappresenterà un altro importante capitolo della crescita di Antares Vision e conferma il nostro posizionamento tra i player di riferimento sui mercati internazionali”.

Principali risultati consolidati al 31 dicembre 2020

Il valore della produzione è di 128,3 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il 2019 (128,8 milioni di euro). I ricavi sono pari a 121 milioni di euro e si confrontano con 122,4 milioni di euro nel 2019, un risultato soddisfacente, grazie ai benefici del diverso perimetro di consolidamento (avendo FT System contribuito ai risultati 2019 solo per un trimestre), in considerazione dell’estrema eccezionalità dell’esercizio e prova della grande resilienza del gruppo e della lungimiranza circa l’opportunità di effettuare investimenti strategici.

Il primo margine si attesta a 95,9 milioni di euro, +6,8% rispetto a 89,8 milioni di euro nel 2019, con un’incidenza sul fatturato pari al 79,2% (73,3% nel 2019). Il valore aggiunto è pari a 75 milioni di euro, +10,2% rispetto a 68,1 milioni di euro nel 2019, con un’incidenza sul fatturato del 62% (55,6% nel 2019). Il significativo miglioramento di entrambi gli indicatori è attribuibile al progressivo incremento della quota di fatturato generato dal software e dall’attività di assistenza post-vendita, che beneficiano di margini più elevati rispetto alle soluzioni di prima installazione; al tempo stesso il lungimirante processo di internalizzazione delle risorse avviato nel 2019 come consapevole investimento per affrontare la crescita attesa nei prossimi anni e che ha, quindi, consentito il minor utilizzo di fornitori esterni, ha comportato una significativa riduzione delle spese di installazione da terzi. Ciò ha consentito di compensare quasi totalmente l’incremento del costo del personale (+25,1%), correlato alle acquisizioni effettuate e alla politica di assunzioni operata al fine di dotare il gruppo delle risorse necessarie per affrontare la crescita attesa, portando il gruppo a generare un margine operativo lordo adjusted (Ebitda) pari a 29,3 milioni di euro, rispetto a 31,5 milioni di euro nel 2019 (-7%), con un’incidenza sul fatturato pari al 24,2% (25,8% nel 2019).

Il risultato operativo adjusted (Ebit) è di 25,3 milioni di euro, rispetto a 29,6 milioni di euro nel 2019, con un’incidenza sul fatturato pari al 20,9% (24,1% nel 2019), per effetto di maggiori ammortamenti legati alla capitalizzazione dei costi di sviluppo e ai beni detenuti in leasing contabilizzati secondo il metodo finanziario. Al di sotto dell’Ebit sono stati classificati anche gli ammortamenti per 1.474 migliaia di euro derivanti dalla Purchase Price Allocation (Ppa) in relazione alle acquisizioni di FT System avvenuta il 30 settembre 2019 e di Convel avvenuta il 30 giugno 2020.

Questi dati sono stati depurati da alcune poste straordinarie, costituite dai costi che Antares Vision ha sostenuto per operazioni di acquisizione (2.521 migliaia di euro), dai costi relativi alla riorganizzazione delle sedi in Germania con costituzione di una nuova filiale tedesca (310mila euro), al saldo di proventi e oneri straordinari (932 migliaia di euro) e all’adeguamento all’Equity Method delle partecipazioni in imprese collegate (86mila euro).

Il risultato netto adjusted si attesta a 20,1 milioni di euro, rispetto a 19,8 milioni del 2019, con un’incidenza sul fatturato pari al 16,6% (16,2% nel 2019). Ai fini della determinazione dell’utile netto adjusted sono stati esclusi anche il mark-to-market degli strumenti derivati e minusvalenze (1.294.000 euro) l’effetto della valorizzazione a fair value dei warrant emessi nel 2019 in occasione dell’aggregazione aziendale con Alp.I (Ias 32) (positivi 303mila euro), le perdite nette non realizzate su cambi (2.771.000 euro), nonché il beneficio derivante dal Patent Box per i periodi 2016-2018 (5.664 euro migliaia) e includendo, pertanto, il solo beneficio del 2019 (2.120.000 euro).

Nel complesso il Patent Box ha portato un beneficio 7.783.000 euro, comportando una riduzione dell’imposizione fiscale media in Italia dal 26% al 18%.

Il risultato ante imposte e il risultato netto si attestano rispettivamente a 14,7 milioni di euro (29 milioni nel 2019) e 18,2 milioni di euro (21,9 milioni nel 2019).

Il patrimonio netto è pari a 135,2 milioni di euro, in significativo miglioramento rispetto a 117,6 milioni del 2019 e beneficia dell’utile di esercizio.

La posizione finanziaria netta, normalizzata dell’effetto derivanti dalla contabilizzazione a valori di mercato dei warrant e dalla valorizzazione al fair value dei derivati, risulta negativa per 29,2 milioni di euro, rispetto al valore positivo di 15,3 milioni di euro del 31 dicembre 2019. La variazione della posizione finanziaria netta normalizzata risulta essere la combinazione di un free cash flow operativo positivo di 15,5 milioni di euro che ha finanziato l’esborso di 50 milioni di euro legato alle acquisizioni di Tradeticity, Convel, Adents e Applied Vision Corporation, oltre che gli investimenti in immobilizzazioni, gli oneri finanziari e gli oneri straordinari monetari.

Il consistente free cash flow operativo si deve all’Ebitda e alla dinamica positiva del circolante che ha beneficiato dell’attenta attività di incasso dei crediti commerciali, nonché del forte aumento degli anticipi da clienti. Nel corso dell’anno è stata poi raccolta nuova liquidità per circa 71 milioni di euro attraverso l’ottenimento di finanziamenti perlopiù a medio-lungo termine, negoziati con primari istituti di credito a condizioni particolarmente favorevoli grazie all’ottimo rating creditizio di cui gode Antares Vision, al fine di finanziare le acquisizioni del 2020 e possibili altre future operazioni di acquisizione.

Proposta di destinazione dell’utile di esercizio

Il Consiglio di Amministrazione Vi sottopone il bilancio d’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020 che presenta un utile di esercizio di 6.784.690 euro che propone di destinare a riserva di rivalutazione per 713.320 euro, valore pari alla quota di rivalutazione della partecipazione nella controllata Imago Technologies e per i rimanenti 6.071.370 euro interamente a riserva straordinaria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Antares Vision pronta a sbarcare su segmento Star

Zorzella (Antares Vision): “Tracciabilità essenziale per sempre più settori”

Zorzella (Antares Vision): “Abbiamo ottime prospettive di crescita anche nello scenario attuale”

NEWSLETTER
Iscriviti
X