Milano tira il fiato, si concentra sulle trimestrali

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Maggio 2014 | 07:44
Dopo il rialzo di ieri grazie all’attesa di nuove misure straordinarie da parte della Bce a inizio giugno, gli indici sono in calo mentre i singoli titoli reagiscono alle trimestrali

MILANO TIRA IL FIATO DOPO L’ALLUNGO – Piazza Affari tira il fiato dopo l’allungo provocato ieri dalle parole di Mario Draghi che fanno prevedere il varo di nuove misure straordinarie da parte della Bce nella prossima riunione di inizio giugno. Così dopo i primi scambi il Ftse Mib cede lo 0,49%, il Ftse Italia All-Share oscilla a -0,47% e l’Ftse Italia Star perde lo 0,36%. 

SONO LE TRIMESTRALI A MUOVERE I TITOLI – Tra le blue chip italiane prosegue il recupero di Finmeccanica, come pure di Yoox (rimbalzata già ieri grazie a una buona trimestrale); bene anche Mps, Pirelli e Atlantia, mentre Prysmian cede ulteriore terreno dopo la trimestrale a sorpresa negativa di ieri e il “profit warning” sui risultati 2014 del gruppo. In rosso anche Gtech, dopo una trimestrale che ieri non ha particolarmente impressionato gli analisti (Societe Generale ha confermato il proprio “underweight” sul titolo), come pure Fiat e Cnh Industrial. Prese di profitto anche su Azimut, dopo che la trimestrale diffusa ieri ha mostrato un utile in calo a 36 milioni di euro nonostante ricavi in aumento a 117,6 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X