Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi31 luglio 2017 | 11:07

HSBC ORMAI HA SVOLTATO – La svolta decisa sei anni fa dal numero uno (ormai in uscita) di Hsbc, Stuart Gulliver, inizia a generare risultati apprezzabili. Nel secondo trimestre dell’anno l’istituto anglo-cinese ha visto i ricavi rettificati e l’utile ante imposte salire rispettivamente del 4% e del 13%, superando in entrambi i casi le aspettative di mercato, inoltre la banca ha annunciato un altro buy-back da 2 miliardi di dollari, facendo salire a 5,5 miliardi la cassa restituita agli azionisti negli ultimi 12 mesi.

SI CERCA UN SUCCESSORE PER GULLIVER – Per riuscire nella svolta, Gulliver ha passato gran parte del suo mandato a ridurre le attività (Hsbc è uscito in questi anni da oltre 100 business e 18 mercati), imponendo un controllo più centralizzato e affrontando i costi legati a precedenti condotte non appropriate. Mark Tucker, che subentrerà come presidente a Douglas Flint in ottobre, sta già vagliando candidati interni ed esterni al gruppo in vista della sostituzione di Gulliver, avviato alla pensione e l’enfasi viene costantemente posta verso la capacità di rafforzare la ritrovata crescita dell’istituto.

INDICI DI CAPITALE ROBUSTI – Con un Commn equity Tier 1 ratio salito al 14,7% dal 14,3% di fine marzo (e contro un obiettivo di mantenerlo tra il 12% e il 13%), Hsbc a differenza della maggior parte delle grandi banche europee sembra ormai aver completato la fase di rafforzamento del capitale e può dunque tornare a puntare a remunerare i suoi azionisti (l’istituto ha comunque distribuito oltre 20 miliardi di dollari tra dividendi e buy-back dal 2015 a oggi, caso più unico che raro in Europa) e ad espandere le sue attività.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Investimenti, sugli emergenti non pesa la sfida commerciale

L’export dei mercati emergenti rimane forte nonostante i conflitti commerciali mondiali ...

Il Bitcoin torna sopra i 7mila dollari

intanto un ricercatore dell'università di Princeton lancia l'allarme: la pratica di produrre i Bitc ...

Diamanti in banca, UniCredit ai clienti: “Resta cu’mme”

Secondo l’associazione Aduc, la banca offrirebbe un bonus ai clienti che mostrano disaffezione ver ...