Anche Intesa Sanpaolo deve arretrare

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Settembre 2015 | 18:17
Il titolo entrerà a far parte anche dell’indice Europe Stoxx 50, mentre Deutsche Bank migliora il giudizio sul comparto bancario europeo. Ma gli investitori continuano a vendere

GIORNATA NO ANCHE PER INTESA SANPAOLO – Non basta a Intesa Sanpaolo la notizia del prossimo ingresso del titolo nell’indice Europe Stoxx 50, che raggruppa le 50 maggiori capitalizzazioni di tutta Europa, ad evitare il rosso quest’oggi. Quando manca meno di mezzora al termine il titolo, che nel paniere andrà a raggiungere l’unica altra società italiana presente, Eni (a sua volta in rosso oggi), perde il 2,83% a 3,162 euro per azione, con poco meno di 100 milioni di pezzi passati di mano dall’apertura.

BUONE NOTIZIE NON BASTANO A FRENARE VENDITE – Sul titolo pesano le prese di profitto scattate da alcuni giorni anche sui listini europei a seguito della caduta delle borse cinesi e dei timori innescati dai dati macro di agosto che mostrano i primi segnali di rallentamento anche dell’attività manifatturiera statunitense in conseguenza al calo della domanda proveniente dai mercati emergenti. Non riesce a riportare acquisti consistenti neppure la notizia del migliorato giudizio di Deutsche Bank sul comparto bancario europeo, promosso a “overweight” (da sovrappesare, ndr) dopo lo storno degli ultimi due mesi di borsa. Su Intesa Sanpaolo, in particolare, il giudizio degli analisti tedeschi viene confermato a “hold” (mantenere).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: da Intesa Sanpaolo una nuova obbligazione Tasso Fisso in dollari

Intesa, accordo con i sindacati su uscite e assunzioni

Mercati: da Intesa SanPaolo una nuova obbligazione “Tasso Fisso” in dollari

NEWSLETTER
Iscriviti
X