Solo un pugno di titoli si salvano dal rosso sul Blueindex

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Gennaio 2016 | 13:51
Tornano le turbolenze sui mercati azionari mondiali e i componenti del Blueindex ne risentono. Allianz, Raiffeisen International e Nordea Bank si salvano, tutti gli altri no

ALLIANZ TRA LE POCHE A SALVARSI – Listini in balia delle tensioni asiatiche: anche ieri sul Blueindex a salvarsi è stata una manciata di titoli, a partire da Allianz (+0,32%). Dietro di lei solo altre due componenti del paniere sono riuscire a chiudere con lievi rialzi, Raiffeisen International e Nordea Bank, entrambe a +0,22%. Gli investitori con l’anno nuovo sembrano infatti temere i rialzi dei tassi d’interesse Usa e la svalutazione dello yuan e si vanno alleggerendo.

UNICREDIT, BPM E MPS IN AFFANNO – Dalla parte opposta i titoli italiani e quelli americani hanno così accusato le perdite più cospicue: agli ultimi cinque posti della classifica giornaliera si trovano infatti American Express (-3,2%), State Street (-3,33%), Mps (-3,61%), Bpm (-3,92%) e Unicredit (-4,05%) che anche oggi continua a segnare un deciso calo, risentendo anche di una revisione al ribasso del giudizio e del target price da parte di Goldman Sachs, che ora consiglia di sottopesare il titolo in portafoglio temendo che il dividendo possa risultare inferiore alle attese e per la maggior parte costituito da titoli di nuova emissione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Allianz GI nel mirino della BaFin

Asset allocation: due interrogativi in vista dell’autunno

NEWSLETTER
Iscriviti
X