Ubs potrebbe traslare il costo dei tassi negativi sulla clientela

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 10 Maggio 2016 | 13:49
Ubs sta pensando di applicare tassi negativi ai depositi della clientela retail o di farsi pagare servizi finora offerti gratuitamente. Lo ha dichiarato il Ceo Sergio Ermotti

UBS VALUTA TASSI NEGATIVI SUI DEPOSITI – Ubs Group  trasferire l’impatto di tassi negativi ai (depositi di) clienti molto ricchi ed elevare i costi applicati per il credito, secondo quanto dichiarato oggi dal Ceo Sergio Ermotti, precisando che la misura verrà considerata “se le condizioni rimarranno quelle attuali o peggioreranno” ulteriormente. In alternativa, ha aggiunto il banchiere, “dovremo chiedere un pagamento per servizi che prima erano gratuiti, con la possibilità di ulteriori adeguamenti delle commissioni in futuro se fosse necessario”.

DA UN ANNO BANCA CENTRALE SVIZZERA HA TASSI NEGATIVI – La banca centrale svizzera come noto da oltre un anno mantiene il tasso sui depositi che le banche commerciali elvetiche detengono presso di essa a -0,75%; mentre Ubs e altri istituti hanno già trasferito il costo dei tassi negativi in franchi svizzeri alla clientela istituzionale, finora hanno evitato di applicarli ai depositi di aziende e clientela al dettaglio, continuando a consigliare una maggiore diversificazione dei propri investimenti rispetto alla semplice detenzione di liquidità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs, congedo di lusso per Ermotti

Ubs batte il Coronavirus

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

NEWSLETTER
Iscriviti
X